ricetta

Angioletti con crema al cacao: la ricetta del goloso dolce fritto napoletano

Preparazione: 20 minuti + lievitazione
Difficoltà: Facile
Dosi per: 12 persone
A cura di Genny Gallo
99
Immagine
ingredienti
Farina 00
500 gr
Latte
120 ml
Acqua
120 ml
Lievito di birra
10 gr
Sale
1 pizzico
Olio di semi di arachide
vi servono inoltre
Zucchero
120 gr
Crema spalmabile al cacao
150 gr

Gli angioletti con crema al cacao sono degli irresistibili dolcetti fritti tipici della tradizione partenopea. Di origine povera, nati in casa per non buttare gli avanzi di pasta della pizza, ben presto si conquistano un posto d'onore anche sulle tavole di ristoranti e pizzerie locali. Realizzati con l'impasto della pizza, modellati a piccoli cilindri e poi fritti nell'olio bollente, vengono passati nello zucchero semolato e poi serviti caldissimi con una golosa crema al cacao. Ma attenzione: uno tira l'altro. Ecco come preparare gli angioletti con crema al cacao senza sbagliare un colpo.

Come preparare gli angioletti con crema al cacao

In una ciotola mescolate la farina con il lievito 1.

Unite il latte, precedentemente miscelato con l’acqua, e il sale 2, quindi mescolate per bene.

Trasferite l'impasto su un piano di lavoro e lavorate energicamente con le mani finché non sarà sodo e omogeneo 3.

Formate una palla liscia, trasferitela in un contenitore in vetro 4, coprite con un telo e lasciate riposare fino al raddoppio del volume iniziale.

Trascorso il tempo di riposo, riprendete l’impasto, spolverizzate il piano di lavoro con un po' di farina, e lavoratelo brevemente 5.

Formate tanti cordoncini, quindi ricavate delle strisce larghe circa 2 cm e poi dategli una forma cilindrica 6.

Fate scaldare abbondante olio di semi in una padella, quindi tuffate i cilindretti di pasta e fateli friggere finché non saranno ben dorati. Scolateli con cura, fateli asciugare su carta assorbente da cucina e poi passateli nello zucchero 7.

Ammorbidite la crema spalmabile al cacao e decorate gli angioletti lasciandola cadere a strisce sottili con la punta di una forchetta 8.

Impilate gli angioletti in un piatto da portata e serviteli ben caldi 9.

Consigli

Quando trasferite l'impasto sul piano di lavoro, per evitare che si attacchi, ricordatevi di spolverizzare leggermente il piano con un po' di farina o di semola. Con queste dosi otterrete circa 40 angioletti.

Per ottenere una preparazione ancora più soffice, potete stendere l'impasto, ricavare i cilindretti, coprirli con un telo e lasciarli riposare in forno con la luce accesa per un'altra mezz'ora.

Per la frittura ricordatevi di scegliere sempre un buon olio. Tra i migliori c'è quello di semi di arachide: caratterizzato da un punto di fumo che supera i 200 °C, inodore e limpido, non altera il gusto dei cibi . La temperatura ottimale dell'olio deve essere tra i 160-180 °C. Per questa ragione è sempre meglio munirsi di un termometro da cucina ma, nel caso in cui non l'abbiate, immergete nell'olio caldo un pezzetto di pasta: se inizia a sfrigolare e si formano delle belle bollicine, vuol dire che è alla giusta temperatura. Friggete alcuni pezzi per volta e, una volta dorati, scolateli con una schiumarola e poi fateli asciugare su fogli di carta assorbente da cucina o carta paglia.

In alternativa alla classica crema di cacao, potete sciogliere a bagnomaria un po' di cioccolato fondente o al latte con un goccino di latte e guarnire in questo modo i vostri angioletti. Potete cospargerli anche con un po' di granella di nocciole o mandorle o del cocco grattugiato.

Curiosità

Preparazione di origine povera, gli angioletti fritti sono una specialità tipica napoletana. Preparati una volta in casa per non buttare gli avanzi dell'impasto per la pizza, oggi vengono proposti nella maggior parte dei ristoranti e delle pizzerie locali, sia in versione dolce sia salata. Vengono chiamati anche diavoletti, scugnizzielli e bastoncini.

Conservazione

Gli angioletti con crema al cacao andrebbero fritti e mangiati al momento ancora caldi. In ogni caso, chiusi in un apposito contenitore ermetico o coperti con un foglio di pellicola trasparente, si conservano per massimo 1-2 giorni. Prima di consumarli, vi consigliamo di passarli comunque in forno per qualche minuto.

99
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
99