ingredienti
  • Alici fresche 1 kg
  • Olio di semi di arachide q.b
  • Farina 00 100 gr • 36 kcal
  • Farina di semola 100 gr
  • Sale q.b • 0 kcal
  • Limone 1 • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le alici fritte sono un grande classico della cucina di mare. Si tratta di una preparazione appartenente all gastronomia partenopea, gustata tradizionalmente all'interno del cuoppo, il tipico cono di carta paglia, proposto come street food locale. Succulento e saporito, è un piatto molto semplice da realizzare e decisamente economico: le alici, infatti, sono il pesce povero per eccellenza ma, ricchissime di acidi grassi omega-3 e preziosi sali minerali, vanno portate con frequenza a tavola. Acquistatele freschissime e servitele come antipasto o secondo piatto: vi basterà pulirle, passarle in una panatura di farina e semola, e friggerle in olio di semi bollente per ottenere un fritto croccante, asciutto e impeccabile. Scoprite come prepararle passo passo con la nostra ricetta.

Come preparare le alici fritte

Pulite le alici avendo cura di rimuovere la testa e le interiora (1).

Lavate le alici sotto l'acqua corrente fredda e poi asciugatele con cura con un foglio di carta assorbente da cucina (2).

Raccogliete la farina 00 in una ciotola, unite quella di semola (3) e miscelatele insieme.

Passate le alici nella farina e, aiutandovi con un setaccio, rimuovete quella in eccesso prima di procedere con la frittura (4).

Fate scaldare abbondante olio di semi in una pentola, versate le alici infarinate (5) e friggetene poche per volta.

Quando le alici saranno ben dorate e fragranti, scolatele (6) e fatele asciugare su fogli di carta paglia.

Condite le alici fritte con un pizzico di sale e servitele ben calde con qualche spicchio di limone (7).

Consigli

Per ottenere una frittura perfetta, è importante utilizzare un olio con un punto di fumo piuttosto alto, inodore e dal gusto neutro: quello di semi di arachide è sicuramente uno dei migliori. Assicuratevi che sia alla giusta temperatura (circa 165 °C) e munitevi di un termometro da cucina.

Gli alimenti da friggere non vanno mai messi tutti insieme nel recipiente di frittura: questo perché ogni prodotto ha bisogno della giusta quantità di grasso intorno e per evitare che la temperatura dell'olio, a causa della proporzione eccessiva, si abbassi troppo. È preferibile friggere in più riprese e tenere pronti gli alimenti vicino alla padella in cui si sta friggendo: la rapidità è essenziale per la sua buona riuscita.

Per ottenere una frittura particolarmente fragrante e croccante, optate per una panatura realizzata con farina 00 miscelata a semola rimacinata di grano duro.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche le alici in tortiera e quelle al gratin. Se amate particolarmente i fritti di pesce, realizzate anche la tempura di pesce e le frittelle di baccalà.

Conservazione

Il consiglio è di friggere le alici e consumarle calde al momento per gustarne appieno fragranza e croccantezza. Nel caso in cui vi fossero avanzate, trasferitele in un contenitore con chiusura ermetica, conservandole in frigorifero per massimo 1 giorno, e poi riscaldatele in forno per qualche minuto prima di servirle.