Spesso siamo abituati a pensare al limone solo come ingrediente per la limonata estiva o come arricchimento per il pesce o le insalate: in realtà il succo di limone è davvero prezioso in cucina. Oltre ad essere ricco di proprietà nutrizionali – vitamina C e sali minerali su tutto – questo agrume può risolvere tantissimi problemi quotidiani e aiutarvi a migliorare notevolmente i vostri piatti. Ecco 6 buoni motivi per non farsi mai mancare i limoni in cucina.

1. Evitare che i gusci delle uova si rompano

Spesso capita che i gusci delle uova si rompano durante l'ebollizione, rovinando così l'uovo sodo. Ma il limone può evitare che tutto questo accada: strofinando il guscio con mezzo limone prima di procedere con la cottura, infatti, questo sarà molto più resistente ma anche molto più facile da rimuovere. In alternativa, potete versare un cucchiaino di succo di limone nell'acqua bollente prima di immergere le uova.

2. Cuocere il riso alla perfezione

Bollire il riso può sembrare un'operazione semplice: ma quando metà di quello che c'è in pentola si attacca al fondo tutto il pasto è rovinato. Come fare a bollire il riso senza farlo attaccare? La risposta è proprio il succo di limone

3. Condire senza salare

Volete ridurre il sale – e di conseguenza il livello di sodio – dei vostri pasti? Un'ottima soluzione è quella di sostituire, almeno in parte, la dose di sale con del succo di limone: aromatico, con la giusta acidità e fresco, permette a chi mangia molte insalate di evitare di accumulare sodio. Un metodo da sempre usato nelle cucine gourmet, condire l'insalata o le verdure fresche con il limone è anche un ottimo modo per evitare che anneriscano, ossidandosi.

4. Conservare i prodotti

Sempre per lo stesso motivo, il succo di limone è un ottimo prodotto per conservare gli alimenti freschi ed evitare che si ossidino o che marciscano. La sua naturale acidità, infatti, è capace di rallentare il naturale processo di maturazione dei prodotti, che viene spesso accelerato anche dalle condizioni atmosferiche o dal lavaggio di questi. Per evitare che si senta troppo il sapore del succo basteranno poche gocce diluite in acqua: lo stesso metodo che si usa quando si tagliano i carciofi, per evitare che anneriscano (e che anche le vostre mani si colorino di una tonalità scura).

5. Far addensare le marmellate

Avete presente quelle belle marmellate lucide, dalla consistenza soda e compatta? per farla non servono prodotti da pasticceria, ma delle semplicissime gocce di limone aggiunte all'addensante che usate di solito. Un cucchiaino di limone aggiunto durante la preparazione, infatti, aiuterà la marmellata a rassodarsi preservando, allo stesso tempo, il colore naturale della frutta.