ingredienti
  • Asparagi bianchi 20
  • Uova 5 • 0 kcal
  • Aceto di vino 50 ml • 4 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 21 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli asparagi alla veneta sono una pietanza tipica della tradizione regionale, che vede protagonista una delle coppie gastronomiche più amate e fortunate: le uova e gli asparagi. Gli asparagi bianchi, eccellenza del territorio a cui è stata riconosciuta la Denominazione di origine protetta, vengono sbollentati in acqua e poi cosparsi con una salsa cremosa e super golosa, realizzata frullando le uova sode con olio, aceto e sale. Un piatto elegante e dal sapore raffinato, ideale da servire come antipasto o secondo in occasione di un pranzo di famiglia, un buffet di festa o una cena tra amici. Scoprite come realizzarli seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare gli asparagi alla veneta

uova e asparagi alla veneta

Pulite gli asparagi eliminando la parte finale più coriacea (1).

uova e asparagi alla veneta

Lavateli con cura, asciugateli e con un pelapatate eliminate le parti fibrose dai gambi (2).

uova e asparagi alla veneta

Lessate gli asparagi in acqua bollente e leggermente salata per circa 15 minuti (3), quindi scolateli e teneteli da parte.

uova e asparagi alla veneta

Mettete le uova in un pentolino con acqua fredda (4), quindi lessatele per circa 7 minuti a partire dal bollore.

uova e asparagi alla veneta

Una volta cotte, scolatele e passatele sotto un getto di acqua fredda. Sgusciatele (5) e raccoglietele in un mixer da cucina.

uova e asparagi alla veneta

Unite l'olio, l'aceto (6) e un pizzico di sale, quindi frullate con un mixer a immersione.

uova e asparagi alla veneta

Al termine dovrete ottenere una salsa liscia e omogenea (7).

uova e asparagi alla veneta

Sistemate gli asparagi in un piatto da portata e cospargeteli con abbondante salsa. Profumate con una macinata di pepe e serviteli ben caldi (8).

Consigli

Nel caso in cui non trovaste gli asparagi bianchi, potete utilizzare anche i classici verdi. La pentola ideale per cuocerli è l'asparagiera: alta e stretta, consente ai germogli di rimanere in piedi durante la cottura e alle punte di risultare croccanti. Se non la possedete, potete usare anche una normale pentola per la pasta, abbastanza capiente da accogliere gli asparagi distesi.

Vi consigliamo di lasciare gli asparagi leggermente più al dente, per preservarne le proprietà benefiche, ma nel caso in cui li preferiate più morbidi vi basterà proseguire la cottura per altri 5-10 minuti.

Per un risultato ottimale, osservate attentamente i tempi di cottura delle uova: dovranno essere sode ma con il tuorlo ancora abbastanza morbido. Originariamente le uova venivano schiacciate con una forchetta ma, se preferite una consistenza più vellutata, frullate il tutto con un mixer a immersione ed eventualmente aggiungete un goccio di acqua di cottura degli asparagi.

Potete aggiungere alla vostra salsa anche qualche goccia di succo di limone e alla preparazione le erbette aromatiche che preferite, come il timo, il prezzemolo o la maggiorana. Potete completare il piatto aggiungendo delle fettine di prosciutto crudo e del pane casereccio tostato in forno.

Se amate gli asparagi, non perdetevi queste ricette semplici e golose.

Conservazione

Una volta lessati, potete conservare gli asparagi in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 1-2 giorni; nel caso in cui vi sia avanzata della salsa, trasferitela in un vasetto di vetro e conservatela sempre in frigo per un paio di giorni. Si sconsiglia la congelazione.