30 Dicembre 2021 13:00

Tra illusione e fantasia: Marie Robert, chi è la prima chef stellata ospite di Masterchef

Ospite della terza serata di Masterchef 11, Marie Robert è la chef svizzera stellata protagonista dell'Invention Test al quale sono sottoposti i concorrenti. Scopriamo qualcosa di più sulla giovane cuoca elvetica.

A cura di Alessandro Creta
64
Immagine

La terza serata di Masterchef ci consegna la prima ospite “stellata” del programma. Si inizia subito forte con Marie Robert, chef di spicco della cucina internazionale impegnata nella classe dei 20 cuochi amatoriali migliori d’Italia. Dopo le selezioni, capaci di catalizzare le prime due serate del talent di cucina, si entra finalmente nel vivo. O, per lo meno, si entra (fisicamente) nella masterclass agli ordini di Barbieri, Cannavacciuolo e Locatelli.

Classe 1985, la chef svizzera (e la sua cucina d’oltralpe) è la protagonista del primo Invention Test dell’undicesima edizione di Masterchef.

Ma chi è Marie Robert? In quale ristorante lavora? Qual è stata la sua gavetta? E i suoi maestri? Scaviamo un po’ più a fondo nel passato della giovane chef svizzera andando a scoprire qualcosa della sua cucina in rosa (anzi, in rosso, dato il suo identificativo colore di capelli).

Svizzera, 30enne, stellata: chi è Marie Robert

Poco conosciuta magari al grande pubblico italiano, la Robert è quasi un’istituzione oltralpe, dove a Bex, cittadina di meno di 7000 abitanti nel Sud della Svizzera e a pochi chilometri dalla Francia (dove ha avuto esperienze formative), è riuscita a dare un’identità precisa alla sua cucina.

Immagine
Dalla pagina Facebook del Caffè Suisse

Una cucina fatta di stupore, divertimento, di piatti che sembrano ciò che non sono e sono ciò che non sembrano. Insomma, una donna che al potere mette la fantasia, perché no anche sfrenata, per conquistare la mente dei clienti prima ancora del loro palato.

Qual è il ristorante di Marie Robert

Figlia di un contabile e un’organizzatrice di eventi, Marie Robert è la giovane titolare del Café Suisse di Bex, località elvetica poco sotto al lago di Montreux e non distante dal confine con la Francia. Ristorante una Stella Michelin, il Café Suisse è un ex bar di paese convertito a locale gourmet. La guida rossa descrive Marie come una “… vera appassionata che delizia i clienti con una gustosa cucina creativa e di stagione”, una chef alla quale piace divertire i propri ospiti con menu a sorpresa.

Fino a qualche anno fa la brigata di Marie era composta da sole donne, ma nel corso del tempo la chef svizzera ha integrato nella sua squadra anche uomini.

Immagine

La storia di Marie è emblematica, e il suo percorso professionale è simbolo di tenacia, caparbietà nonché lungimiranza. Nel 2010 infatti a poco più di 20 anni ha deciso di rilevare (assieme allo storico, e attuale, socio Arnaud Gorse) un bar di paese, appunto il Café Suisse, per trasformarlo nel corso del tempo nel rinomato polo gastronomico quale è diventato ora. Sino a conquistare l’ambito macaron della Michelin.

“Per me il sapore è la cosa più importante in un piatto – ha dichiarato in passato la chef – però mi piace quando quest'ultimo attira anche l'occhio, è giocoso e femminile”.

La gavetta di Marie Robert: dove ha lavorato

Marie Robert ha dichiarato di aver sempre amato cucinare, e sin da piccola era attratta da quel mondo fatto di fornelli, pentole, ricette. Giovanissima ha deciso di iniziare il suo percorso in un mondo totalmente nuovo e sconosciuto.

Il primo impatto con la cucina professionale è avvenuto con l’apprendistato presso il Bleu Lézard di Losanna, poi al Café Beau-Rivage (sempre nella città svizzera), dove una giovanissima Marie ha imparato sia le basi tecniche sia la rapidità, per rispondere all’esigenza di oltre 100 coperti a turno. L’esperienza più formativa, a detta della stessa chef, è stata ai comandi di Thierry Marx del Château de Cordeillan-Bages, un relais e chateaux extra lusso in Francia. Sarà la sua ultima corsa prima dell’avventura in solitaria: nel 2010 infatti decide di rilevare un locale nel centro di Bex, riqualificato e riadattato per le esigenze gastronomiche “moderne”.

Immagine

A metà tra un bistrot e un ristorante gourmet, dalla proposta essenzialmente di cucina elvetica ma con prodotti anche extra nazionali. Parola d’ordine? Divertimento e creatività, pilastri dei suoi menu che possono ruotare anche fino a sette volte l’anno, in base all’ispirazione di chef Marie.

Marie Robert: premi e riconoscimenti

Nel 2019 Marie Robert è stata insignita del premio Chef of the Year di Gault&Millau, e nello stesso anno è anche arrivata la Stella della guida rossa più famosa. I riconoscimenti non si fermano qui: nel 2020 la Michelin ha omaggiato la Robert con lo Young Chef Award. Il direttore internazionale della Guida, Gwendal Poullennec, parlando di lei ha descritto una: “… cucina moderna e molto creativa, decisamente femminile e talvolta sfacciata, molto dettagliata ma che al tempo stesso non perde di vista il prodotto e che coltiva il tipico stile ‘Marie Robert’ “.

Immagine

Stile “Marie Robert” con il quale devono fronteggiarsi gli aspiranti chef nel primo Invention Test dell’undicesima edizione di Masterchef. Se la caveranno?

Foto dalla pagina Facebook ufficiale del Caffè Suisse

64
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
64