ingredienti
  • Farina 00 250 gr • 36 kcal
  • nocciole già pelate 130 gr
  • Zucchero 120 gr • 750 kcal
  • Burro fuso 50 gr
  • Uova 2 • 380 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 1/2 bustina • 600 kcal
  • Scorza di limone grattugiata 1/2 • 50 kcal
  • Sale fino 1 pizzico • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I tozzetti alle nocciole o tozzetti viterbesi sono dei biscotti secchi croccanti e deliziosi tipici della cucina laziale, in particolare sono diffusi nel viterbese Tuscia romana. La forma ricorda quella dei cantucci toscani, ma si differenziano per l'utilizzo delle nocciole tostate al posto delle mandorle. La preparazione è semplice: vi basterà realizzare un impasto con uova, zucchero, farina, nocciole tostate e tritate, burro, lievito per dolci e scorza di limone grattugiata, procedendo poi con una doppia fase di cottura. Una volta pronti, potete gustarli per la colazione, la merenda oppure servirli a fine pasto con un vino dolce, per deliziare i vostri ospiti. Inoltre possono diventare una golosa idea regalo natalizia. Ma ecco come prepararli.

Come preparare i tozzetti alle nocciole

Come prima cosa tostate le nocciole in padella o al forno (1). Una volta pronte, lasciatele raffreddare e tritatele grossolanamente (2). Mescolate in una ciotola le uova con lo zucchero aggiungendo il burro fuso e la scorza di limone grattugiata. Unite le nocciole tritate all'impasto e mescolate, incorporate man mano la farina setacciata, il lievito in polvere e il sale (3).

Impastate fino a ottenere un impasto morbido e compatto. Dividetelo in 4 parti e formate dei cilindri. Sistemateli su una teglia rivestita con carta forno e cuocete in forno già caldo a 180 °C per circa 20 minuti o fino a doratura (4). Sfornate e tagliate i tozzetti realizzando dei tagli diagonali. Sistemateli di nuoco sulla teglia (5) e cuocete ancora per 10 minuti sempre a 180 °C. Una volta pronti, lasciateli raffreddare. I vostri tozzetti alle nocciole sono pronti per essere gustati (6).

Consigli

La ricetta tradizionale viterbese prevede l'uso dello strutto al posto del burro, ma potete realizzarli anche con olio extravergine di oliva per una preparazione più light. Inoltre potete arricchire i tozzetti con l'aggiunta di gocce di cioccolato per renderli ancora più golosi.

Per la realizzazione di questi dolcetti utilizzate preferibilmente la nocciola tonda gentile romana, tipica della provincia di Viterbo, ma potete scegliere la varietà di nocciole che preferite o che avete a disposizione.

Servite i vostri tozzetti viterbesi con il vin santo, un passito di Pantelleria o con un vino dolce a vostra scelta.

Conservazione

Potete conservare i tozzetti alle mandorle per 1 settimana all'interno di una scatola di latta o per biscotti.