ricetta

Torta di San Biagio: la ricetta del dolce mantovano friabile e goloso

Preparazione: 1 ora
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6-8
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Genny Gallo
60
Immagine
ingredienti
per la sfoglia
Farina
400 gr
Vino bianco
100 gr
Estratto di vaniglia
1 cucchiaino
Burro
80 gr
Zucchero
80 gr
uovo (facoltativo)
1
Per il ripieno
Mandorle
300 gr
Cioccolato fondente
100 gr
Uova
2
Zucchero
100 gr
Limone
1
vi serve inoltre
uovo
1

La torta di San Biagio è un dolce tipico mantovano, in particolare della cittadina di Cavriana, dove da 450 anni si festeggia il santo patrono realizzando questa deliziosa crostata. Nella nostra variante, il guscio ha la consistenza di una pasta frolla molto più leggera e friabile, grazie all'aggiunta del vino bianco, e accoglie al suo interno un goloso ripieno a base di mandorle e cioccolato, aromatizzato con scorza di limone grattugiata. Nella ricetta originale, invece, non ci sono uova nell'impasto e il grasso giusto da usare non è il burro (che è comunque consentito) ma lo strutto. Nei primi giorni di febbraio, sempre a Cavriana, viene preparata una torta del diametro di 3 metri: il tradizionale taglio avviene nella piazza principale, poi servita a tutti gli astanti. Semplici e veloce, provate anche voi a realizzarla con la nostra ricetta.

Come preparare la torta di San Biagio

Preparate la sfoglia: raccogliete tutti gli ingredienti in una terrina 1 e impastateli fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo. Avvolgetelo con la pellicola trasparente, trasferitelo in frigorifero e lasciatelo riposare per qualche minuto.

Intanto frullate le mandorle con lo zucchero 2.

Tritate il cioccolato e unitelo alle mandorle, quindi aggiungete la scorza del limone grattugiata e le uova 3.

Stendete la pasta in una sfoglia spessa circa 4 mm e rivestitevi uno stampo per crostata 4.

Versate il ripieno e compattatelo per bene aiutandovi con un cucchiaio 5.

Decorate la superficie con delle strisce di pasta come per una classica crostata 6.

Spennellate la pasta con un po’ di uovo sbattuto 7 e infornate in forno ventilato a 180 °C per circa 35 minuti, o comunque finché la torta non sarà dorata.

Una volta a cottura, sfornatela e fatela raffreddare, quindi sformatela, tagliatela a spicchi e servite 8.

Consigli

Per realizzare una sfoglia a regola d'arte, lavorate l'impasto molto velocemente, per evitare che il calore delle mani lo surriscaldi e quindi comprometta il risultato finale, formate un panetto sodo e omogeneo, avvolgetelo nella pellicola trasparente e fatelo riposare in frigorifero per almeno mezz'ora. Il burro dovrà essere freddo di frigorifero.

Utilizzato uno stampo per crostata da 26 cm di lato con il fondo removibile, per evitare che si rompa nel momento in cui sformate il dolce.

A piacere, potete aromatizzare il ripieno anche con un goccino di liquore all'anice o di rum.

Potete realizzare la frolla in anticipo e conservarla 3-4 giorni in frigorifero, ben avvolta con un foglio di pellicola trasparente; in alternativa, potete anche congelarla e utilizzarla all'occorrenza (si conserverà per almeno 1 mese).

Conservazione

Potete conservare la torta di San Biagio sotto una campana di vetro o in un apposito contenitore per 3-4 giorni.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
60
api url views