ingredienti
  • tempeh 150 gr
  • cetriolo grande 1
  • Pomodorini 10 • 43 kcal
  • misticanza qualche fogliolina
  • Salsa di soia 2 cucchiai • 750 kcal
  • Miele 1 cucchiaio • 304 kcal
  • Aceto di mele 1 cucchiaio • 21 kcal
  • Maizena q.b.
  • Olio di semi di arachide q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il tempeh fritto è un secondo piatto gustoso e adatto a tutti, soprattutto a vegetariani e vegani. Dal sapore deciso e caratteristico, il tempeh è un alimento che si ottiene attraverso la fermentazione della soia gialla. Particolarmente ricco di proteine, al punto che si è guadagnato l'appellativo di "carne di soia", rappresenta una valida alternativa per chi ha scelto di diminuire o eliminare le fonti di proteine animali dalla propria dieta. Nella nostra ricetta viene fritto in olio di semi bollente, guarnito con una deliziosa salsa agrodolce, che ne esalterà il gusto sapido, e infine accompagnato da una insalata fresca e colorata. Un'idea semplice e di facile esecuzione, perfetta da servire in qualunque occasione. Scoprite come realizzarlo seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare il tempeh fritto

tempeh fritto

Tagliate i panetti di tempeh in due e poi divideteli a metà, nel senso dello spessore, ottenendo 8 rettangoli (1).

tempeh fritto

Passate i rettangoli di tempeh nella maizena (2) e poi togliete quella in eccesso scuotendoli un pochino. Metteteli da parte.

tempeh fritto

Sbucciate il cetriolo e poi affettatelo ricavando delle lunghe strisce con l'aiuto di un pelapatate (3); trasferitele in acqua e ghiaccio e scolate dopo un paio di minuti. Lavate i pomodorini e l’insalata.

tempeh fritto

In una ciotolina mescolate la salsa di soia con l'aceto e il miele (4).

tempeh fritto

A questo punto scaldate l’olio di semi di arachide in una padella (5) e friggetevi i rettangoli di tempeh cuocendoli un paio di minuti per lato. Scolateli e fateli asciugare su carta assorbente da cucina.

tempeh fritto

Sistemate l'insalata nei piatti individuali e aggiungete il tempeh ben caldo. Irroratelo con la salsina agrodolce e servite subito.

Consigli

Per la frittura vi consigliamo di utilizzare l'olio di semi di arachide: inodore e con un alto punto di fumo, è  tra gli oli migliori per questo genere di preparazioni. Portate la temperatura a 170-180 °C (eventualmente munitevi di termometro da cucina) e friggete pochi pezzi per volta, per evitare che questa possa abbassarsi troppo.

Una volta tagliato il cetriolo a fettine, trasferitele in una ciotola con acqua e ghiaccio: questo trucchetto ne esalterà ulteriormente la croccantezza.

A piacere, potete arricchire la vostra insalata anche con qualche carota, sempre tagliata a nastro, delle rondelle di sedano, qualche oliva nera e un mix di semi tostati, tipo girasole, zucca e lino. Potete anche sostituire la misticanza con la valerianella o delle foglioline di spinacino fresco e utilizzare dei pomodorini misti, anche di altri colori, per renderla ancora più sfiziosa.

Se preferite una cottura più light, potete scaldare un filo di olio extravergine di oliva in padella, quindi disporre le fette di tempeh e lasciarle cuocere qualche minuto per lato, fino a leggera doratura.

Potete utilizzare questa fresca insalata con tempeh per farcire dei sandwich, da portare con voi in occasione di una gita in montagna, al parco oppure per una giornata al mare.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il tofu dorato con cipollotti.

Conservazione

Il tempeh fritto può essere conservato in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 1 giorno.