ricetta

Tartufi di castagne: la ricetta dei bon bon autunnali semplici e deliziosi

Preparazione: 10 Min
Cottura: 50 Min
Riposo: 40 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 12 tartufi
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Laura Gioia
3
Immagine
ingredienti
Castagne
250 gr
Zucchero semolato
50 gr
Latte
50 ml
Burro
15 gr
nocciole tostate
12
Alloro
1 foglia
Cannella in polvere
q.b.
Zucchero a velo
q.b.
Per la finitura
Cioccolato fondente
50 gr
Granella di nocciole
q.b.
Cocco grattugiato
q.b.
Cacao amaro in polvere
q.b.

I tartufi di castagne sono dei dolcetti autunnali semplici e deliziosi, ideali da portare in tavola al termine del pasto insieme a un bicchierino di vino liquoroso o sistemare su un vassoio in occasione di un buffet di festa. Golose praline, preparate con un impasto a base di crema di castagne, latte e zucchero, svelano al morso un cuore croccante di nocciole tostate: per un risultato davvero irresistibile che conquisterà grandi e piccini.

Nella nostra versione la castagne bollite, sbucciate e ridotte in purea nel boccale di un mixer, vengono cotte per qualche istante sul fuoco insieme al latte e allo zucchero semolato. Una volta fatto rassodare il composto cremoso ottenuto in frigo, si modellano con le mani tante palline della grandezza di una noce, si inserisce al centro una nocciola tostata e si decorano quindi i bon bon, secondo il gusto personale, con il cioccolato fondente fuso, il cacao amaro in polvere, la granella di frutta secca e il cocco in scaglie. Puoi conservarli in frigo, in un contenitore a chiusura ermetica, per 3-4 giorni massimo.

Scioglievoli in bocca e dall'effetto crunchy garantito, i tartufini possono essere guarniti a piacimento con una copertura al latte o al cioccolato bianco, ma anche con confettini colorati o pistacchi tritati. Noi l'abbiamo aromatizzati con un pizzico di cannella, ma se non la ami particolarmente puoi sostituirla con i semi di una bacca di vaniglia oppure, per una nota piacevolmente alcolica, con un goccino di rum, di brandy o di passito.

Se l'impasto dovesse risultare troppo umido, puoi formare i bon bon aiutandoti con un pochino di zucchero a velo mentre, quando le castagne fresche non sono più di stagione, puoi sostituirle con quelle disidratate: da mettere in ammollo e sbollentare per qualche minuto.

Scopri come preparare i tartufi di castagne seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche i brigadeiro e i tartufini al limone.

Come preparare i tartufi di castagne

Lava le castagne, raccoglile in una pentola con acqua fredda e una foglia di alloro 1, e lasciale cuocere per circa 45 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, scolale, sbucciale ancora calde 2 e riducile in purea nel boccale di un mixer.

Sistema la purea di castagne in un pentolino dal fondo spesso e unisci lo zucchero semolato 3.

Profuma con un pizzico di cannella, aggiungi il burro a pezzetti e versa il latte 4.

Metti sul fuoco e lascia cuocere per qualche minuto su fiamma bassa, mescolando spesso, fino a completo scioglimento dello zucchero 5.

Trasferisci il composto in una ciotola 6, copri con un foglio di pellicola trasparente e fai rassodare in frigo per 30 minuti.

Nel frattempo, spezzetta il cioccolato fondente in una terrina e lascialo sciogliere a bagnomaria 7.

Preleva piccole porzioni d'impasto alle castagne ormai freddo, falle rotolare nello zucchero a velo e modella con le mani tante palline della grandezza di una noce; quindi inserisci al centro una nocciola intera tostata 8.

Una volta realizzati i bon bon, decorali a piacimento con la granella di nocciole, il cacao amaro in polvere, il cocco grattugiato e il cioccolato fondente fuso 9; quindi fai rapprendere il cioccolato a temperatura ambiente per qualche minuto.

Disponi i tartufi di castagne su un piatto da portata 10, porta in tavola e servi.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
3
api url views