ingredienti
  • Tonno fresco abbattuto 400 gr
  • Avocado 1 • 231 kcal
  • Salsa di soia 4 cucchiai • 750 kcal
  • Lime 1 • 34 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 29 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • Pepe nero macinato q.b.
  • Erba cipollina q.b. • 30 kcal
  • Semi di sesamo q.b. • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La tartare con tonno e avocado è un antipasto fresco e raffinato, ideale per una cena romantica o per un'occasione speciale. Una ricetta esotica che sorprenderà i vostri ospiti, da preparare in alternativa alla classica tartare di tonno, con pochi e semplici ingredienti. Per la buona riuscita della ricetta è importante utilizzare materie prime freschissime e di ottima qualità. Per la preparazione, acquistate tonno fresco già abbattuto in pescheria oppure compratelo con 2 giorni di anticipo e mettetelo nel congelatore a -20 gradi per 48-96 ore. Il processo di abbattimento del pesce crudo, infatti, è fondamentale per eliminare la presenza di eventuali parassiti o batteri. Una volta eseguito questo passaggio potete preparare in poco tempo questa pietanza light e deliziosa: ecco come.

Come preparare la tartare di tonno e avocado

Una volta abbattuto il tonno fresco, tagliatelo in piccoli pezzetti (1) con un coltello appuntito e sistematelo all'interno di una ciotola. Condite con olio extravergine di oliva, sale, salsa di soia e il succo di mezzo lime. Tagliate a metà l'avocado, eliminate il nocciolo (2) e la buccia e tagliatelo a cubetti. Mettetelo in una ciotola e conditelo con il succo dell'altra metà del lime, sale e pepe.

Preparate la vostra tartare utilizzando un coppapasta: mettete sul fondo l'avocado e pressatelo bene. Aggiungete anche il tonno fresco e pressatelo. Aggiungete i semi di sesamo e sfilate il coppapasta. La vostra tartare di tonno e avocado è pronta per essere servita con qualche filo di erba cipollina e fettine di lime (3).

Consigli

Per tagliare il pesce e l'avocado utilizzate un coltello affilato e liscio, per evitare di sfilacciare la carne del tonno e rovinarla.

Per la preparazione potete sostituire il lime con il limone, l'arancia o il pompelmo: è importante utilizzare sempre un agrume tra gli ingredienti, perché ammorbidisce le fibre del pesce, rendendolo più morbido. Inoltre potete sostituire l'erba cipollina con l'aneto o la menta.

Chi preferisce potrà arricchire la preparazione con dei pistacchi: scottateli in acqua bollente ed eliminate le pellicine. Tritateli in modo grossolano e tostateli in padella. Unitelo all'avocado tagliato a pezzetti e mescolate.

Se non avete a disposizione un coppapasta, potete crearlo con la carta stagnola, così da formare la classica torretta tipica della tartare.

Potete guarnire la vostra tartare con germogli di porro ed erbette aromatiche, come nella preparazione, oppure lasciarla così com'è: sarà comunque un successone.

In alternativa potete preparare la tartare di salmone e avocado, per un antipasto leggero e dal sapore delicato.

Conservazione

Consumate la tartare di tonno e avocado subito dopo la preparazione, dato l'utilizzo di ingredienti freschissimi.