ingredienti
  • Lonza di maiale 800 gr
  • Olio extravergine di oliva 1/2 bicchiere • 79 kcal
  • Succo di limone 350 ml • 29 kcal
  • Rosmarino 1 rametto • 661 kcal
  • Menta q.b.
  • Origano 1 manciata
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il souvlaki è il classico spiedino della tradizione culinaria greca: si prepara con bocconcini di carne insaporiti in una marinatura di olio, succo di limone e erbe aromatiche e poi grigliati. Può essere preparato con carne di maiale, di pollo, di agnello, di vitello ma anche di pesce: in alcuni casi si prepara con un misto carni. Il souvlaki è molto amato dai greci ma anche dai turisti, che possono consumarlo anche velocemente come cibo da strada, nei classici baracchini, mangiandolo direttamente con le mani. Chi preferisce potrà invece gustarlo al ristorante accompagnato magari da una deliziosa insalata greca e dai una gustosa salsa tzatziki. Per la cottura del souvlaki è consigliato il barbecue, ma potete cuocerlo anche su una piastra o una griglia da fornello.

In quanti modi si può mangiare il souvlaki greco?

Il souvlaki, che letteralmente significa "piccolo spiedo", è un tipico street food greco. Il termine souvlaki può pero riferirsi anche alla carne servita al piatto o all'interno della pita greca. La versione al piatto è chiamata merìda, accompagnata di solito con l'insalata greca realizzata con pomodori, cipolle, feta, olive, cetrioli, oltre alla salsa tzatziki. C'è poi il pita souvlaki in cui gli stessi ingredienti sono inseriti all'interno della pita, arrotolati in questa morbida focaccia da mangiare come un panino.

Come preparare il souvlaki

Tritate le erbe aromatiche (1) e tagliate la carne prima in fette spesse circa 2 cm, e poi in bocconcini. Sistemateli in una ciotola capiente, aggiungete le erbe (2) e unite poi l'olio, il succo di limone, il sale e il pepe.(3) Coprite con pellicola trasparente, mettete in frigo e lasciate macerare nella marinatura per almeno mezz'ora.

Trascorso il tempo necessario, prelevate la ciotola dal frigo e infilzate la carne sullo spiedino.(4) Mettete sul fuoco una griglia in ghisa, spennelatela con l'olio e fatela riscaldare. Grigliate ora gli spiedini avendo cura di cuocerli su ogni lato.(5) Per completare la cottura ci vorrà circa un quanrto d'ora. Il vostro souvlaki è pronto per essere servito accompagnato con verdure fresche (6) e, se preferite, con salsa tzatziki.

Consigli

Chi preferisce potrà preparare il souvlaki alternando alla carne di maiale dei bocconcini di carne di pollo, agnello o vitello: in ogni caso assicuratevi che si tratti di carne tenere e che il taglio sia adatto a questa tipologia di cottura. Potete anche intervalalre la carne con bocconcini di verdure, in particolare peperoni, melanzane o zucchine.

Se decidete di cuocere il souvlaki sul barbecue, accendetelo almeno mezz'ora prima della cottura.

Durante la cottura bagnateli di tanto in tanto con la marinatura. Una volta pronti gli spiedini, toglieteli dal fuoco e fateli riposare per almeno 5 minuti in un piatto coperto con carta alluminio da cucina: in questo modo la carne sarà più tenera.

Come conservare il souvlaki

È consigliabile consumare subito il souvlaki per evitare che la carne si indurisca. Potete però conservare gli spiedini in frigo per un giorno coperti con pellicola trasparente. Prima di consumarli riscaldateli in forno e irrorateli con la marinatura.