8 Dicembre 2023 13:00

Sostituti del latticello: 7 alternative da usare

Acidulo, smile al latte e dal ridotto apporto calorico, il latticello è un ingrediente tipico dei paesi anglosassoni, dove si usa in ricette dolci e salate. Ma come fare se vuoi usarlo in Italia e non riesci a trovarlo? Ecco tutte le alternative.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Martina De Angelis
45
Immagine

Nei Paesi anglosassoni si chiama buttermilk o buttermilch, mentre in Italia lo conosciamo come latticello: è un sottoprodotto caseario che deriva dalla trasformazione della panna in burro, precisamente si tratta dello scarto della parte grassa, quella chiamata “latte del burro”.

Il latticello, pur essendo simile al latte nel colore, ha un sapore molto più acidulo, ha molto meno lattosio e un apporto calorico molto ridotto. Proprio per questo, nei paesi anglosassoni è un ingrediente molto versatile, usato in ricette salate  – provalo per marinare il pollo, lo renderà morbidissimo – ma anche per preparare dolci e torte, dai soffici pancakes alla celebre torta red velvet.

Può essere un ingrediente molto utile da avere in cucina, ma in Italia è molto difficile da trovare al di fuori di negozi etnici o specializzati. Come fare? Niente paura: esistono una serie di alternative da preparare in casa con ingredienti facili da reperire che ti permetteranno di ottenere il tuo latticello “fai-da-te” e sostituire il prodotto già pronto.

1. Latticello fatto in casa con la panna

Immagine

Uno dei metodi più facili e diffusi per creare una sorta di latticello casalingo è quello di utilizzare la panna. Per provarci, versa la panna fredda di frigo in un contenitore alto e stretto, e montala usando le fruste elettriche al massimo della velocità fino a quando il composto non avrà una consistenza stracciata. È a questo punto che il burro affiora in superficie separandosi dalla parte liquida (ci vorranno circa 15 minuti): solo quando si verifica questo processo smetti di lavorare la panna, usa un colino a maglie strette, schiaccia il burro con un cucchiaio e raccogli il liquido. Hai appena ottenuto il tuo latticello.

2. Latticello fatto in casa con lo yogurt e il limone

Immagine

Anche lo yogurt è un eccellente alleato per creare del latticello casalingo. La procedura è ancora più semplice: inserisci in una ciotola lo yogurt, il latte e del succo filtrato di limone. Mescola per bene con un cucchiaio e lascia riposare almeno 15 minuti; finito il tempo di posa, hai il tuo latticello.

3. Latticello a base di latte e aceto bianco

Immagine

Per preparare il latticello si può usare anche il latte intero, che unito all’aceto bianco riesce a ricreare quasi perfettamente l’acidità dell’ingrediente originale. Basta inserire un cucchiaio di aceto bianco a una tazza di latte, mescolare molto bene e lasciare riposare a temperatura ambiente per 10-15 minuti. Una volta terminato il tempo di riposo, il latticello è pronto a essere utilizzato. Puoi sperimentare usando anche diversi tipi di aceto, ognuno in grado di dare al prodotto finale un aroma unico.

4. Latticello con il cremor tartaro

Immagine

Un’ottima sostanza per creare un eccellente sostituto del latticello è il cremor tartaro, chimicamente noto come bitartrato di potassio. Poco meno di un cucchiaino aggiunto a una tazza di latte permette di ottenere un latticello perfetto, ma attenzione alla preparazione: il cremore tartaro tende ad agglomerarsi nel latte, quindi devi mescolarlo o sbatterlo con le fruste molto bene per evitare la formazione di grumi.

5. Latticello con panna acida e latte

Immagine

Grazie al suo componente acido, la panna acida è perfetta per ottenere un latticello fatto in casa molto simile a quello originale. Basta aggiungere una tazza piena per tre quarti di panna acida a un quarto di tazza di latte, e mescolare fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Attenzione: non usare panna acida senza grassi, perché nella sua versione “light” non ti farà ottenere il risultato desiderato.

6. Usare i kefir

Immagine

Il kefir non aromatizzato è una bevanda a base di latte fermentato di origine caucasica. Oltre ad avere molti effetti benefici sul nostro organismo, per sapore e caratteristiche è molto simile al latticello: se non riesci a trovare l’ingrediente o non hai tempo di preparare sostituti casalinghi, puoi semplicemente usare il kefir al posto del latticello, usando la stessa dose prevista dalla ricetta per l’ingrediente originale.

5. Latticello vegano con prodotti a base di soia

Immagine

Se segui un’alimentazione vegana ma non vuoi rinunciare al latticello, niente paura: puoi preparare in casa un’alternativa a base di prodotti di soia che si sposi perfettamente con le tue esigenze alimentari. Puoi usare il latte di soia non zuccherato e unirlo a un ingrediente acido che può essere succo di limone, aceto o cremore tartaro; puoi anche unire la panna acida vegana con l’acqua, oppure frullare insieme tofu, acqua e ingrediente acido.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
45