video suggerito
video suggerito
18 Maggio 2023 10:30

Se mangi questi cibi non sarai mai sazio, ma avrai ancora più fame

Mangiare determinati alimenti non contribuisce a farci sentire più sazi, bensì a provocare un ulteriore senso di fame. Quali sono questi cibi? Tra gli insospettabili, una specifica tipologia di pane e lo yogurt magro.

A cura di Alessandro Creta
136
Immagine

Sembra strano ma consumando determinati alimenti non solo non riusciremo a placare la nostra fame, ma avremo ancora più appetito, spingendoci a mangiare ulteriormente. Un esempio? Alcune tipologie di patate e di pane hanno il potere, di certo non invidiabile, di non riuscire a provocare il classico senso di sazietà con il loro consumo.

Quali sono i cibi che non saziano

Come detto il pane rientra in questa categoria di alimenti. Nello specifico è il pane bianco il cibo sul quale non fare affidamento per uno spuntino saziante. Questo perché contiene poche fibre, elemento essenziale per tenere sotto controllo i livelli di fame e far sentire le persone più sazie e a lungo. Studi inoltre hanno dimostrato come il corpo durante la digestione delle fibre produca acetato, considerata una molecola ‘anti appetito' capace di sopprimere la sensazione di fame trasmettendo invece un senso di sazietà. Solo per fare un esempio: una fetta di pane bianco contiene appena un grammo di fibra, tre volte di meno rispetto a un corrispettivo integrale.

Immagine

Un altro prodotto al quale non dobbiamo fare affidamento per sentirci pieni sono le patatine fritte. Uno degli snack più diffusi e amati, sicuramente non l'alleato migliore per riempirci lo stomaco. Così come altri spuntini saporiti, ma dalle dimensioni ridotte, svolge un compito pessimo ai fini del raggiungimento della sazietà. Diverso il discorso quando le patate vengono fatte bollire o cuocere al forno. Essendo salate spesso oltremisura le patatine fritte acuiscono la nostra necessità di ingerire ulteriore cibo, in quanto proprio il sale alimenta maggiormente la sensazione di fame. Tale ingrediente, infatti, trattiene una buona percentuale dell'acqua che assorbiamo: per questo all'organismo viene a mancare energia che, necessariamente, deve essere reintrodotta ingerendo altro cibo.

Immagine

Sembrano dei grandi alleati della nostra linea eppure non possiamo fidarci nemmeno degli yogurt a basso contenuto di grassi. In realtà in sostituzione del grasso naturale i produttori tendono ad aggiungere zucchero e dolcificanti per correggere il gusto del prodotto, rendendolo più appetibile. Proprio un'eccessiva quantità di zucchero può causare un aumento della sensazione di fame e anche i dolcificanti hanno la capacità di stimolare l'appetito, spingendoci a mangiare di più.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
136
api url views