ingredienti
  • Peperoncini rossi thai 300 gr
  • Peperoncini habanero 3
  • Peperoncini jalapeno 2
  • Aglio 2 spicchi • 79 kcal
  • Aceto bianco 200 ml
  • Acqua 150 ml • 750 kcal
  • Zucchero di canna 2 cucchiai • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La salsa sriracha (si legge siracia) è un condimento di origine thailandese simile alla salsa chili, a base di peperoncini piccanti, aglio, zucchero, sale e aceto bianco. Il suo nome deriva dalla città di Si Racha, che si trova nella Thailandia dell'Est, luogo in cui per la prima volta è stata preparata questa salsa piccantissima dal gusto agrodolce, che veniva servita nei ristoranti locali per accompagnare pietanze a base di pesce. Oggi la salsa sriracha si utilizza anche per insaporire zuppe, uova, hamburger, ma anche per la preparazione di marmellate, lecca-lecca e drink. La realizzazione richiede qualche giorno di fermentazione, ma è facile da realizzare a casa. Ecco come fare.

Come preparare la salsa sriracha

Lavate i peperoncini, asciugateli (1) ed eliminate i gambi. Mettete l'aglio sbucciato nel mixer, aggiungete lo zucchero, il sale e i peperoncini tagliati in piccoli pezzi. Unite anche metà dell'acqua e tritate tutto fino ad ottenere una consistenza liscia (2). Versate la salsa in una ciotola e coprite con la pellicola trasparente. Lasciate macerare per 3-5 giorni in un luogo buio e asciutto, così che la salsa fermenti. Trascorso il tempo necessario setacciate la salsa sriracha con un colino a maglie strette, quindi mettetela in un pentolino con l'aceto. Cuocete per circa 20 minuti, mescolando di continuo, fino a ridurre la salsa. Una volta pronta, lasciatela raffreddare e sistematela in una ciotola (3) o all'interno di bottiglie di vetro scure.

Consigli

Utilizzate dei guanti in lattice prima di tagliare i peperoncini e fate attenzione agli occhi, quando togliete la pellicola dalla salsa.

La salsa sriracha è ottima per accompagnare pesce, crostacei, carne, uova, panini, toast, ma anche per le marinature o per glassare cibi al forno o alla griglia. Inoltre può essere mescolata anche ad altre salse, per renderle più piccanti. Unitela quindi a salse classiche come la maionese o la salsa barbecue, ma anche alla salsa guacamole, preparata con una base di avocado, e all'hummus di ceci, la salsa libanese ideale da servire sulle bruschette.

La salsa sriracha può essere utilizzata anche per dare un tocco in più ai vostri cocktail, in particolare al Bloody Mary, il drink realizzato con vodka, succo di pomodoro e salsa piccante.

Se preferite preparare una salsa sriracha dal gusto meno intenso, usate solo dei peperoncini piccanti rossi.

Conservazione

Potete conservare la salsa sriracha in frigo, all'interno di una bottiglia scura ben sigillata, per un paio di mesi.