ingredienti
  • Riso carnaroli 400 gr • 45 kcal
  • Fiori di zucca 10 • 15 kcal
  • Stracchino 120 gr
  • Vino bianco 100 gr • 43 kcal
  • Alici sott’olio 3
  • Brodo vegetale 1 l • 43 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto fiori di zucca e alici è un primo piatto semplice e gustoso, perfetto per un pranzo di primavera in famiglia. Il riso della varietà Carnaroli viene prima tostato in padella con un filo di olio e le alici, quindi portato a cottura versando del brodo vegetale caldo man mano che questo viene assorbito. A pochi minuti dal termine, vengono aggiunti i fiori di zucca che, delicati e scenografici, vengono esaltati dalla nota sapida delle alici e da quella intesa dello stracchino, per un risultato cremoso e perfettamente mantecato. Facile e alla portata di tutti, scoprite come realizzarlo alla perfezione seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il risotto fiori di zucca e alici

risotto fiori di zucca e alici

Eliminate delicatamente i pistilli dai fiori di zucca (1), sciacquateli brevemente e tamponateli con delicatezza con un foglio di carta assorbente da cucina.

risotto fiori di zucca e alici

In una casseruola scaldate 3 cucchiai di olio, aggiungete il riso e fatelo tostare, mescolando per bene. Versate il vino (2) e lasciate sfumare.

risotto fiori di zucca e alici

Aggiungete i filetti di alici, ben scolati dall'olio di conservazione (3), e portate a cottura il riso, versando un mestolo di brodo bollente man mano che questo viene assorbito.

risotto fiori di zucca e alici

A pochi minuti dal termine di cottura, unite i fiori di zucca, tagliati a striscioline (4), e mescolate per bene.

risotto fiori di zucca e alici

Aggiungete lo stracchino (5) e mantecate, quindi spegnete e lasciate riposare il risotto ancora per 1 minuto.

risotto fiori di zucca e alici

Trasferite il risotto in un piatto da portata e servite subito (6).

Consigli

Si consiglia di utilizzare un riso superfino: dal chicco grosso e allungato, si mantiene perfettamente al dente ed è il più indicato per questo genere di preparazioni. Tra le varietà più famose vi sono il Carnaroli, utilizzato nella nostra ricetta, ma anche l'Arborio, il Roma e il Baldo.

Una volta tostato il riso, abbassate la fiamma e iniziate la cottura vera e propria, aggiungendo poco brodo alla volta, man mano che viene assorbito. Il brodo deve essere tenuto sul fuoco in continua ebollizione: questo metodo permette di mantenere una temperatura di cottura costante. Per questa ricetta il consiglio è di utilizzare un buon brodo vegetale fatto in casa.

Per un risultato ottimale, scegliete dei fiori di zucca freschissimi, sodi e di un bel colore brillante, utilizzandoli entro poche ore dal loro acquisto poiché appassiscono piuttosto in fretta.

A piacere, potete aromatizzare il vostro risotto anche con una bustina di zafferano in polvere o un pizzico di curcuma; in fase di mantecatura, oltre allo stracchino, potete aggiungere una bella spolverizzata di parmigiano grattugiato.

Conservazione

Il risotto fiori di zucca e alici va consumato subito ma, in alternativa, può essere conservato in frigorifero, in un contenitore ermetico di vetro, per massimo 1 giorno. Si sconsiglia la congelazione.