ingredienti
  • Riso basmati 360 gr
  • Primo sale 200 gr • 250 kcal
  • Anguria 2 fette
  • Cetriolo 1 • 15 kcal
  • Lime 1 • 34 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 29 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Mentuccia q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il riso freddo con anguria e primo sale è una variante originale e creativa della più classica insalata di riso. In questa ricetta, insolita e piacevolmente rinfrescante, abbiamo utilizzato la varietà di riso basmati: coltivata in India e Pakistan, si caratterizza per il sapore delicato e la fragranza unica; i chicchi di questa pregiata qualità, al dente e ben sgranati, si prestano perfettamente a questo genere di preparazioni, esaltando la dolcezza dell'anguria, la sapidità del primo sale, l'aroma della mentuccia e del lime. Per un risultato gustoso ed equilibrato, ideale da portare con sé per un pranzo in riva al mare o sotto l'ombrellone.

Come preparare il riso freddo con anguria e primo sale

lavare il riso

Raccogliete il riso in una ciotola e sciacquatelo più volte sfregandolo delicatamente con i polpastrelli (1).

cottura del riso

Scolatelo accuratamente e raccoglietelo in un pentolino; copritelo con 450 gr di acqua fredda, aggiungete 1 cucchiaino di sale e mescolate (2). Mettete sul fuoco, aspettate il bollore e mettete il coperchio, quindi abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere il riso per 12-14 minuti, senza mai mescolare.

condire il riso

Trascorso il tempo di cottura, spegnete il fuoco e fate raffreddare il riso senza toccarlo. Poi togliete il coperchio, sgranate i chicchi con un cucchiaio di legno e conditelo con il succo del lime (3) e un filo di olio.

tagliare la feta e i cetrioli

Mondate il cetriolo e tagliatelo a cubetti; fate lo stesso con il primo sale e poi raccoglieteli in una ciotola capiente (4).

condire il riso

Aggiungete anche il riso, irrorate con un filo di olio e mescolate per bene (5).

aggiungere l'anguria

Tagliate a cubetti anche l'anguria, eliminate i semi e aggiungetela al riso. Mescolate brevemente e completate con qualche foglia di mentuccia. Distribuite nelle fondine individuali e servite (6).

Consigli

Originario dell'India e del Pakistan, il riso basmati ha un chicco sottile e allungato che, una volta cotto, si presenta asciutto e ben sgranato; si caratterizza, inoltre, per il gusto delicato e l'aroma speziato e intenso che ricorda il legno di sandalo. Per tutte queste ragioni è ideale nelle preparazioni come queste, in cui il riso ha bisogno di assicurare un'ottima tenuta al dente, di mantenere tutto il profumo e di esaltare i differenti ingredienti che compongono l'insalata. Prima di cuocerlo, abbiate l'accortezza di sciacquarlo abbondantemente sotto l'acqua corrente fredda e poi procedete, come da ricetta, con la cottura per assorbimento.

In alternativa al riso basmati, potete utilizzare un riso della varietà parboiled, particolarmente adatto a tenere la cottura, oppure per una versione esotica e colorata, potete optare per un riso nero venere o rosso integrale.

Per evitare che il riso scuocia, utilizzate questo trucchetto: scolate il cereale al dente, conditelo con un filo di olio e poi versatelo in una teglia larga, allargandolo per bene; copritelo con un foglio di pellicola trasparente e lasciatelo raffreddare, ricordandovi di mescolarlo di tanto in tanto. In questo modo otterrete un riso cotto al punto giusto.

Se non gradite il primo sale, un formaggio poco stagionato e dal sapore delicato, potete sostituirlo con la feta greca, che donerà un tocco di sprint in più al piatto. Per conferire maggiore profumo e colore al vostro riso freddo, potete aggiungere anche un pizzico delle spezie che più amate, come zafferano, curcuma oppure zenzero. Completate il tutto anche qualche fogliolina di basilico fresco e una grattugiata di scorza di lime o, in alternativa, limone.

Se amate particolarmente questo tipo di preparazioni, non potete perdervi anche la ricetta dell'insalata di riso alla greca. Fresca e profumata, è l'esaltazione dei sapori mediterranei.

Conservazione

Potete preparare l'insalata di riso in anticipo e poi conservarla, chiusa in un apposito contenitore con chiusura ermetica, in frigorifero per massimo 2-3 giorni.