ingredienti
  • Riso 300g (basmati o jasmine)
  • Acqua 750ml per il riso e q.b. per i piselli • 0 kcal
  • Piselli 400g • 48 kcal
  • Prosciutto cotto 200g • 43 kcal
  • Uova 3 • 0 kcal
  • Cipolla 1 • 21 kcal
  • Sale marino q.b. • 0 kcal
  • Olio di semi d’arachide • 690 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il riso alla cantonese è un piatto molto diffuso della cucina cinese da preparare con riso basmati saltato in padella, piselli, uova strapazzate e prosciutto cotto. La ricetta è molto diffusa in Italia grazie ai ristoranti cinesi e si chiama così perché ha origine nella città di Canton, la terza città più abitata della Cina dopo Pechino e Shanghai. Molto simile al chǎo fàn, il riso fritto cinese, il riso alla cantonese è il piatto perfetto da abbinare al pollo alle mandorle e agli involtini primavera.

Come si prepara il riso alla cantonese

Versate il riso in una ciotola e lavatelo con acqua corrente fredda fino a quando l'acqua diventa limpida (1). Versate il riso e l'acqua in una pentola e fate cuocere per 10/12 minuti senza girare e senza aggiungere sale (2). Scolate il riso e fatelo raffreddare a cottura ultimata (3).

Sbollentate i piselli (4) e scolateli (5). A parte tagliate il prosciutto cotto a dadini e tenetelo da parte (6).

Unite tre uova in una ciotola (7) e sbattetele (8). Scaldate l'olio e strapazzate le uova in una padella, meglio se wok (9).

Scolate tutti gli ingredienti (10). Tagliate la cipolla (11) e unitela nel wok con olio caldo abbondante cuocendola fino a doratura (12).

Aggiungete il riso, fatelo saltare e sfrigolare nell'olio caldo (13). Salate ed aggiungete i restanti ingredienti (14) facendoli saltare per quasi un minuto. Il piatto è pronto per essere impiattato (15).

Consigli

Potete procedere alla prima cottura del riso anche qualche ora prima della preparazione effettiva. Più sarà freddo e privo d'acqua e meglio cuocerà nell'olio.

Potete usare olio di semi di arachide se preferite un gusto più vicino all'originale.

Non sono previsti l'utilizzo né della salsa di soia e né di altri condimenti come l'aceto balsamico, ma potete comunque utilizzarli se preferite farlo. In Oriente questo piatto è utilizzato come contorno abbinato a piatti molto brodosi o ad altre pietanze, praticamente come sostituto del pane, alimento che non fa parte della cultura culinaria di quei paesi.

Conservazione

Potete conservare il riso alla cantonese in frigorifero per 2 giorni.