La maggior parte dei rifiuti casalinghi è legata alla cucina e non è una novità. Ma cambiare il mondo intorno a noi vuol dire soprattutto cambiare le nostre abitudini quotidiane, a partire dalla spesa e dalla conservazione degli alimenti. Se volete ridurre l'impronta dei vostri rifiuti alimentari, al contempo risparmiando, ecco alcuni suggerimenti per una cucina sostenibile e anti spreco.

1. Congelare gli ingredienti per creare scorte

surgelare, congelare, abbattere: differenze

Molti scarti di cibo che gettiamo via possono effettivamente essere usati per creare un brodo saporito. Prodotti alimentari come ossa di manzocarcasse di pollo e bucce di verdure possono essere tutti congelati e usati per preparare un bel brodo. Una volta che il tuo stock è fatto, puoi congelarlo in vassoi per cubetti di ghiaccio. In questo modo, puoi usare tutto il necessario, mentre il resto è conservato nel congelatore.

2. Congelare o far seccare il pane

affettare il pane cafone

Se avere in casa del pane ammuffito è ormai la regola, allora dovreste iniziare a pensare al suo congelamento, magari tagliandolo in fette singole prima di metterlo in freezer. Quando avrete bisogno del pane, basterà tostarlo tirandolo fuori dal congelatore direttamente o scongelare le fette nel microonde per alcuni secondi. In alternativa, mettetelo in un sacchetto di carta, in un luogo fresco e ventilato, in modo da seccarlo; poi tostatelo qualche minuto in forno e frullate le fette al mixer: in questo modo avrete un ottimo pangrattato casalingo.

3. Riutilizzare la carta da forno

Usare regolarmente carta da forno (chiamata anche carta pergamena), può portare a molti sprechi. Ma potete riutilizzarla diverse volte,  fino a quando non diventa fragile. Le alternative sostenibili alla carta forno molte: fra le varie, una buona soluzione è quella di comprare una stuoia antiaderente adatta alla cottura in forno.

4. Congelare la scorza degli agrumi

Se avete bisogno di una piccola quantità di scorza di limone o arancia, è davvero un peccato buttare via il resto del frutto, che potrebbe andare a male in pochi giorni. Per evitarlo, basta essere previdenti e grattugiare la scorza dell'agrume prima di mangiarlo, facendo attenzione lasciare la parte bianca: una volta fatto questo, basterà chiudere le scorzette in un sacchetto gelo e riporle in freezer.

5. Pianificare gli acquisti

Mai andare a fare la spesa affamati o senza aver fatto un controllo di dispensa e frigorifero. Questo perché accumulare prodotti che già abbiamo in casa è uno degli sprechi più comuni in cucina. Una volta al supermercato, non fatevi tentare dalle super offerte, soprattutto se si tratta di alimenti deperibili.

6. Preparare un pasto svuota frigo settimanale

Dedicate un giorno alla settimana alla "pulizia" del frigo, radunando i resti e sperimentando delle ricette creative "svuota frigo": non è solo un'operazione di sostenibilità ma anche un'attività divertente, magari da fare in famiglia.