ingredienti
  • Per l'impasto
  • Farina 00 300 gr • 750 kcal
  • Zucchero semolato 40 gr • 600 kcal
  • Uova 2 • 0 kcal
  • Latte 70-80 gr • 63 kcal
  • Burro fuso 30 gr
  • Limone 1 • 50 kcal
  • Sale 1 pizzico • 0 kcal
  • Per il ripieno
  • Ricotta 200 gr • 174 kcal
  • Zucchero semolato 3-4 cucchiai • 600 kcal
  • Gocce di cioccolato 3 cucchiai
  • Per la decorazione
  • Zucchero a velo q.b. • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I ravioli dolci con ricotta e gocce di cioccolato sono la variante leggera, ma altrettanto golosa, dei ravioli dolci di Carnevale. Si presentano come scrigni croccanti che, solo al momento dell'assaggio, rivelano un ripieno cremoso e avvolgente che vede protagonista uno degli abbinamenti più riusciti della pasticceria: la ricotta con il cioccolato. L'impasto, simile a quello delle chiacchiere, si prepara in pochissimo tempo e la cottura in forno ci regalerà una delizia da gustare senza sensi di colpa. Semplicemente spolverizzati con un po' di zucchero a velo, sono perfetti da servire a fine pasto o in occasione di un compleanno o una festa, pronti a conquistare il cuore di grandi e piccini. Scoprite come realizzarli seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare i ravioli dolci con ricotta e gocce di cioccolato

Per l'impasto: raccogliete la farina in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale e lo zucchero semolato (1).

Fate la classica fontana e unite al centro le uova (2).

Fate sciogliere il burro in microonde e versatelo a filo (3), quindi profumate con la scorza di limone grattugiata.

Versate il latte, poco alla volta (4), impastando per bene fino a ottenere un composto sodo e omogeneo.

Trasferite l'impasto su un piano di lavoro e formate una palla (5); avvolgetela con un foglio di pellicola trasparente e fatela riposare per circa 20 minuti.

Preparate il ripieno: raccogliete la ricotta in una ciotola, aggiungete lo zucchero e le gocce di cioccolato (6), quindi amalgamate per bene fino ad avere un composto omogeneo. Trasferitelo in frigorifero fino al momento di utilizzarlo.

Trascorso il tempo di riposo, stendete l'impasto con l'aiuto di un matterello fino a ottenere una sfoglia spessa circa 3 mm (7).

Con un coppapasta da circa 10 cm di diametro, ricavate tanti dischetti. Distribuite al centro mezzo cucchiaio di ricotta (8).

Chiudete il raviolo a mezzaluna, facendo attenzione a pressare bene i bordi con i rebbi di una forchetta (9).

Trasferite i ravioli su una placca da forno, foderata con un foglio di carta forno (10), e fate cuocere in forno a 180 °C gradi per 12-15 minuti.

Quando la superficie dei ravioli sarà leggermente dorata, sfornateli e lasciateli intiepidire. Spolverizzateli con un po' di zucchero a velo e serviteli a vostri ospiti (11).

Consigli

Abbiate l'accortezza di sigillare bene i bordi dei ravioli facendo fuoriuscire tutta l'aria attorno al ripieno: in questo modo si eviterà la fuoriuscita durante la cottura.

Per un risultato finale ancora più croccante e goloso, potete anche friggere i vostri ravioli. Scaldate abbondante olio di semi in una padella capiente o un wok e, una volta arrivato a 160 °C (munitevi di un termometro da cucina), tuffate i ravioli e cuoceteli fino a doratura, girandoli di tanto in tanto. Scolateli e fateli asciugare su carta da cucina, quindi cospargeteli con abbondante zucchero a velo e serviteli ben caldi.

Scegliete una ricotta freschissima e di produzione artigianale; se preferite un gusto più delicato, acquistate una ricotta vaccina, per un sapore più deciso, optate per quella di pecora o di bufala. Per evitare che possa compromettere il risultato finale, il consiglio è di lasciarla sgocciolare in un colino per almeno una mezz'ora.

A piacere, potete sostituire la scorza di limone con quella di arancia, oppure aromatizzare con un po' di vaniglia o cannella in polvere.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche i quadrotti con ricotta e gocce di cioccolato e i caggionetti, i ravioli tipici della tradizione abruzzese.

Conservazione

I ravioli dolci con ricotta e gocce di cioccolato si conservano, chiusi in un apposito contenitore ermetico, in un luogo fresco e asciutto oppure in frigorifero per qualche giorno.