La zucca è un ortaggio autunnale appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee: fa parte, infatti, delle verdure di stagione di ottobre e novembre. È originaria dell'America Centrale, ma è ampiamente coltivata in diverse zone del mondo, tra cui l'Italia: le città maggiormente conosciute per la produzione di questo ortaggio sono Cremona e Mantova. Le eccellenti proprietà della zucca, oltre al suo colore arancio e al sapore dolciastro, la rendono davvero unica: è diuretica, antiossidante, lassativa e contiene poche calorie. Scopriamo allora tutte le sue proprietà benefiche, come sceglierla e consumarla in cucina, per realizzare pietanze salutari e prelibate.

Le principali varietà della zucca

La zucca è una pianta erbacea rampicante: dal suo fusto fuoriescono i viticci di ancoraggio. Ha foglie grandi e ruvide, mentre la scorza può variare di colore e di spessore. I frutti maturano generalmente tra la fine di agosto e la fine di novembre. Della zucca esistono diverse varietà. Tra le più conosciute c'è la cucurbita maxima o zucca comune, dalla forma tonda e dalla polpa giallo-arancio, e la cucurbita moschata, come la zucca violina, caratterizzata dalla forma allungata e dalla polpa dolce, compatta e dal colore arancio intenso. Una varietà molto apprezzata è anche la Berrettina di Lungavilla, in provincia di Pavia: ha la forma di un turbante ed è caratterizzata dal tipico colore verde-azzurrino, inoltre è acquosa e ha la buccia molto sottile.

In Italia le zucche vengono coltivate soprattutto in Veneto nelle zone del Delta di Po e dell'alto Polesine, nella bassa pianura lombarda, in Emilia Romagna e in Campania: fra le più usate la Mantovana, la Lunga di Napoli, la Zucca Marina di Chioggia.

Valori nutrizionali e calorie

Dal punto di vista nutrizionale la zucca è un ortaggio composto principalmente di acqua (circa 92%), la percentuale restante comprende, in quantità decrescente, zuccheri, proteine e grassi. È ricca di fibre e sali minerali come potassio, fosforo, magnesio e selenio, oltre ad essere un concentrato di vitamine, soprattutto vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B. Molto importante anche la presenza di acidi grassi Omega 3 e del betacarotene, un carotenoide dall'azione antiossidante, a partire dal quale viene sintetizzata la vitamina A. Inoltre la zucca ha un bassissimo apporto calorico: circa 18 calorire per 100 grammi di prodotto fresco.

Proprietà della zucca

La zucca è un ortaggio dalle proprietà antiossidanti, grazie soprattutto al betacarotene che aiuta a contrastare i radicali liberi, prevenendo l'invecchiamento delle cellule, inoltre agisce positivamente anche sull'apparato circolatorio e svolge un'azione antinfiammatoria. Il betacarotene è coinvolto anche nel processo di formazione della vitamina A, proteggendo così gli occhi da patologie come la cataratta e la degenerazione maculare. L'acqua contenuta nella zucca, invece, svolge un'azione diuretica sul nostro organismo, aiutando in caso di stipsi: agisce quindi come lassativo naturale, grazie anche alle fibre e ai minerali, inoltre migliora la digestione e purifica il fegato, in quanto favorisce l'eliminazione delle tossine.

La zucca ha anche proprietà calmanti: favorisce il riposo notturno e migliora l'umore, grazie alla presenza di aminoacidi come il triptofano, precursore della serotonina, conosciuta anche come "ormone della felicità". Aiuta quindi anche in caso di ansia, stress, insonnia e nervosismo. L'elevata presenza di potassio nella zucca, inoltre, la rende l'alimento ideale per gli sportivi, perché aiuta la muscolatura a funzionare meglio. Il potassio svolge un'azione benefica anche sull'apparato circolatorio e sul cuore, anche grazie agli Omega 3, i grassi buoni presenti nella zucca, che apportano benefici all'apparato cardiocircolatorio, agendo soprattutto sulla tachicardia. Lo scarso apporto calorico della zucca, e la quantità minima di zuccheri contenuti in questo ortaggio, la rendono un ottimo alimento anche per chi soffre di diabete.

E i semi di zucca?

Nel parlare di questo prezioso ortaggio, non possiamo non menzionare anche i semi di zucca, ricchi di principi attivi importanti per il nostro benessere. Contengono infatti cucurbitina, aminoacido che svolge un'azione protettiva nei confronti dell'apparato urinario, anche in caso di prostata o cistite. Per usufruire dei loro effetti benefici, però, è consigliabile consumarli crudi.

Come scegliere e conservare la zucca

Sapete come scegliere la zucca? Se acquistate la zucca intera, vi basterà dare dei colpetti sulla buccia: se avvertirete un suono sordo, allora è buona, inoltre il picciolo dovrà essere ben attaccato e integro. Se invece comprate la zucca a pezzi, assicuratevi che la polpa sia piena, mentre i semi dovranno essere umidi e scivolosi. Una volta acquistata, conservate la zucca intera in un luogo fresco e asciutto e al riparo dalla luce: in questo modo potrete conservarla anche tutto l'inverno.

Per quanto riguarda la zucca a pezzi, invece, conservatela in frigo, avvolta nella pellicola trasparente, e consumatela entro una settimana. Se invece volete consumare la zucca tutto l'anno, potete congelarla: sbucciatela, tagliatela a pezzi e congelatela cruda oppure cuocetela al vapore oppure bollita. Fate raffreddare e mettete nei sacchetti gelo.

Come consumare la zucca e qual è il migliore metodo di cottura

In cucina sono tante le ricette con la zucca che potete realizzare: si tratta infatti di un ortaggio molto versatile, utilizzato sia per la preparazione di pietanze salate che dolci. La crema di zucca è un ottimo comfort food, da servire ben calda con crostini di pane, per realizzare un primo piatto delicato e leggero. Ma potete preparare anche la zucca gratinata realizzata con pane raffermo e formaggio, per un secondo piatto velocissimo e saporito. Ottima anche la zucca in padella, come contorno facile e gustoso, ideale per accompagnare secondi di carne o da gustare nel cous cous di verdure. Squisiti poi i dolci, come la crostata di zucca e ricotta, aromatizzata con cannella e noce moscata e realizzata con una base di pasta frolla al cacao, oppure la classica torta di zucca, morbidissima e profumata, grazie anche all'aggiunta di mandorle.

In qualunque modo volete gustarla, il miglior metodo di cottura per la zucca è al vapore, così da mantenere intatte tutte le sue proprietà, oppure potete scegliere la cottura al forno. Se invece decidete di lessare la zucca, cuocetela per pochi minuti, giusto il tempo di ammorbidire la polpa: eviterete così di disperdere nell'acqua i suoi principi attivi. La zucca può essere gustata anche cruda: potete tagliarla in piccoli pezzi e aggiungerla alle insalate, oppure potete spremere la polpa e ottenere un succo salutare e nutriente.

Controindicazioni

La zucca non ha particolari controindicazioni, tranne in caso di allergie specifiche all'ortaggio o a qualche suo principio attivo. È invece indicata all'interno di una dieta ipocalorica, dato il basso contenuto di zuccheri e l'apporto di fibre, che donano alla zucca un alto potere saziante.