ricetta

Polpo bollito: la ricetta per prepararlo alla perfezione

Preparazione: 20 Min
Cottura: 60 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Genny Gallo
147
Immagine
ingredienti
Polpo
1 kg
1 limone
2 fettine
Pepe in grani
q.b.
Sale
q.b.

Il polpo bollito, o polpo lesso, è la cottura di base per la preparazione del polpo. Una volta cotto, può essere tagliato a tocchetti e condito semplicemente con olio extravergine di oliva, prezzemolo e limone, oppure utilizzato per la realizzazione di diverse pietanze, come l'insalata con patate, il polpo alla catalana o il ragù di polpo con cui condire un buon primo piatto. Per una cottura perfetta, bisogna seguire delle semplici e precise indicazioni: con un pizzico di attenzione e di pazienza, però, è possibile ottenere un polpo tenero, succulento e saporito.

Ti consigliamo di scegliere il polpo verace: caratterizzato da una doppia fila di ventose sui tentacoli, ha carne più morbida e un sapore più delicato rispetto a quello di sabbia; in ogni caso è importante che il pesce sia freschissimo, profumi di mare e abbia una colorazione molto viva e intensa. Chi preferisce può aromatizzare l'acqua di cottura con degli odori, come carote, sedano, cipolla, e con un mazzetto di erbe aromatiche miste (salvia, prezzemolo, alloro, timo).

Rispettare i tempi di cottura è importante: un polpo da 500 gr dovrà cuocere per circa 30 minuti, uno da 1 kg circa un'ora e così via. Quando sarà ben cotto, lascialo sempre raffreddare nella sua acqua di cottura: in questo modo la carne risulterà ancora più tenera. Una volta bollito, puoi decidere di preparare una fresca e deliziosa insalata di polpo, oppure un antipasto raffinato e scenografico come il carpaccio di polpo, ideale per stupire gli ospiti.

Scopri come realizzarlo alla perfezione seguendo passo passo la nostra semplice ricetta.

Come preparare il polpo bollito

Metti in una pentola capiente l'acqua con qualche fettina di limone e un pizzico di sale e di pepe 1.

Sciacqua con cura il polpo sotto l'acqua corrente fredda 2.

Tamponalo con carta assorbente da cucina 3.

Elimina con un coltello appuntito il rostro centrale 4.

Elimina anche le interiora contenute nella sacca e il becco 5. Sciacqualo nuovamente sotto l'acqua fresca.

Quando l'acqua bolle, tuffa i tentacoli del polpo per 3-4 volte, abbassandolo e alzandolo senza immergerlo del tutto 6.

Questo passaggio servirà a rendere la carne del polpo più tenera 7.

Immergi il polpo nell'acqua bollente 8, copri con un coperchio e fai cuocere a fiamma bassa: l'acqua dovrà sobbollire per tutto il tempo della cottura. Ci vorrà circa un'ora.

Trascorso il tempo di cottura, solleva il polpo e infilzalo con i rebbi di una forchetta: se entra facilmente, il polpo è ben cotto 9. Se la carne risultasse ancora dura, fai cuocere per altri 10 minuti.

A questo punto, spegni il fuoco e lascialo raffreddare nella sua acqua di cottura 10.

Scola il polpo con cura ed elimina la pelle, soprattutto quella della testa che di solito è un po' dura. A questo punto, il polpo è pronto per essere utilizzato nelle varie preparazioni 11.

Conservazione

Una volta bollito, il polpo può essere conservato in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 1-2 giorni.

147
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
147