ricetta

Polpette di patate alla siciliana: la ricetta dell’antipasto sfizioso e irresistibile

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Eleonora Furlani
1393
Immagine
ingredienti
Patate a pasta gialla
1 kg
Caciocavallo grattugiato
120 gr
Uova
3
Pangrattato
100 gr
Prezzemolo
1 ciuffo
Aglio
1 spicchio
Olio extravergine d’oliva
Sale
pepe

Le polpette di patate alla siciliana sono un antipasto davvero sfizioso e irresistibile. Realizzate con un impasto a base di patate, uova e caciocavallo semistagionato, vengono modellate a forma di palline ovali, leggermente schiacciate, e fritte in olio bollente. Tipiche della cucina povera sicula, prevedono l'utilizzo di pochi e semplici ingredienti, facilmente reperibili in dispensa, e sono semplicissime da preparare. Ideali da servire come aperitivo o finger food in occasione di una cena estiva, magari accompagnate a una fresca salsa allo yogurt, si prestano ad essere servite anche come secondo piatto vegetariano o contorno sfizioso e saporito. Ecco come preparare le polpette di patate alla siciliana senza sbagliare un colpo.

Come preparare le polpette di patate alla siciliana

Lavate le patate e lessatele in acqua bollente e salata finché non saranno ben morbide: ci vorranno circa 40 minuti 1.

Intanto tritate finemente il prezzemolo e l'aglio, privato dell'anima interna 2.

Una volta cotte le patate, scolatele, sbucciatele ancora calde e schiacciatele con l'aiuto di uno schiacciapatate o di una forchetta in una ciotola 3.

Aggiungete il caciocavallo grattugiato, il trito di prezzemolo e aglio 4, le uova e un pizzico di sale e di pepe e mescolate per bene.

Incorporate il pangrattato e lavorate ancora fino a ottenere un impasto morbido ma compatto e non troppo appiccicoso 5. Coprite con un foglio di pellicola trasparente e mettete in frigorifero per almeno mezz'ora.

Trascorso il tempo di riposo, prelevate l'impasto dal frigorifero e formate delle polpettine dalla forma leggermente ovale e schiacciata con le mani unte di olio 6.

Fate scaldare abbondante olio in una padella capiente, immergete poche polpette per volta e friggetele su entrambi i lati fino a doratura 7. Scolatele e fatele asciugare su carta assorbente da cucina.

Trasferite le polpette di patate in un piatto da portata e servitele caldissime 8.

Consigli

Con queste dosi otterrete in tutto circa 15 polpette. Per la buona riuscita del piatto, scegliete delle patate a pasta gialla o comunque piuttosto farinose; una volta lessate in acqua bollente e salata, schiacciatele con tutta la buccia aiutandovi con uno schiacciapatate manuale a pressa: un metodo rapidissimo per ridurle in purea e contemporaneamente sbucciarle.

Per evitare che l'impasto si sfaldi in cottura, è consigliabile lasciarlo riposare in frigorifero, per almeno una mezz'ora, avendo cura di coprire la ciotola con della pellicola trasparente per alimenti. Per formare le polpettine con grande rapidità e semplicità, ricordatevi di ungere leggermente le mani con un velo di olio.

Per ottenere una frittura davvero impeccabile, è importante che l'olio sia alla giusta temperatura, ovvero a circa 160 °C (i migliori oli per friggere sono quello extravergine di oliva e di semi di arachide); nel caso in cui non abbiate un termometro da cucina, fate la prova con una sola polpettina: se l’olio è a temperatura, questo inizierà a sfrigolare e a formare tante bollicine intorno alla crocchetta.

Per evitare che la temperatura dell'olio si abbassi troppo, evitate di inserire troppe polpette alla volta. È preferibile friggere in più mandate e tenere pronti gli alimenti vicino alla padella in cui si sta friggendo: la rapidità è essenziale per la sua buona riuscita.

L'aglio è facoltativo: potete evitare di aggiungerlo oppure, per un aroma più delicato, potete scegliere quello in polvere. Per un risultato finale gustoso e saporito, è preferibile aggiungere il caciocavallo semi stagionato ma, nel caso in cui non lo troviate, potete ugualmente utilizzare altri formaggi come ad esempio il pecorino romano. In questo caso, però, fate attenzione alla sapidità dell'impasto e controllate la quantità di sale da aggiungere.

Per una versione più leggera, potete preparare queste crocchette di patate al forno oppure, in alternativa, cuocerle in un delizioso sughetto di pomodoro in cui fare la scarpetta.

Conservazione

Per gustarne appieno sapori e consistenze, è preferibile servire queste polpette di patate alla siciliana appena fatte e caldissime. Nel caso in cui vi siano avanzate, si conservano in frigorifero per 2-3 giorni chiuse in un apposito contenitore ermetico oppure avvolte nella pellicola trasparente. In alternativa, si possono anche congelare e poi friggere in olio bollente ancora congelate.

1393
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
1393