ingredienti
  • Carne macinata di vitello 500 gr
  • Uova 2 • 0 kcal
  • Mollica di pane raffermo 200 gr • 300 kcal
  • Parmigiano grattugiato 30 gr • 899 kcal
  • Pecorino grattugiato 30 gr
  • pinoli già pelati 50 gr
  • Olio di semi di arachide q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • Latte q.b. • 50 kcal kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le polpette di carne sono un secondo piatto semplice e molto gustoso. Si tratta della versione in bianco delle classiche polpette al sugo, una di quelle preparazioni che ci riportano immediatamente ai sapori di una volta e alla cucina delle nostre nonne. Si preparano con polpa macinata, uova, pane raffermo e formaggio grattugiato e, una volta ottenute delle palline di medie dimensioni, queste vengono fritte in olio di semi bollente, fino a doratura. Il risultato finale sono dei bocconcini di carne croccanti all'esterno e morbidi internamente, da servire ben caldi in occasione di un bel pranzo domenicale in famiglia. Gustose e versatili, potete cuocere le polpette in forno, in umido o al vino. Inoltre, la stessa ricetta può essere preparata in versione vegetariana, sostituendo il macinato di vitello con le patate o i funghi. Scoprite come fare seguendo passo passo le nostre semplici indicazioni.

Come preparare le polpette di carne

Raccogliete in una ciotola capiente il macinato di carne, la mollica di pane, messa precedentemente in ammollo nel latte e ben strizzata, le uova, i formaggi, i pinoli e un pizzico di sale e di pepe (1).

Amalgamate per bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto morbido ma compatto (2). Copritelo e fatelo riposare in frigorifero per una mezz'ora.

Con il composto ottenuto formate delle palline di medie dimensioni e sistematele man mano su un piatto piano. Fate scaldare abbondante olio di semi in una padella dai bordi alti e friggetevi le polpette di carne, poche alla volta, finché non saranno ben dorate. Scolatele (3) e fatele asciugare su carta assorbente da cucina.

Trasferite le polpette in un piatto da portata e servitele caldissime, accompagnandole con un contorno di stagione (4).

Consigli

Per una frittura impeccabile, preferite l'olio di semi di arachide e portatelo a una temperatura di circa 170-180 °C (se possibile, munitevi di un termometro da cucina); utilizzate una padella capiente o un wok e friggete poche polpette per volta, per evitare di abbassare troppo la temperatura dell'olio. Ultimata la cottura, sgocciolatele per bene e lasciatele asciugare su carta assorbente da cucina, senza coprirle, per evitare la formazione di umidità.

Se preferite una variante più leggera, evitate la frittura e cuocete le polpette in forno a 180 °C per circa 20 minuti, o  comunque finché non saranno leggermente dorate.

Potete aggiungere all'impasto anche delle erbette aromatiche, come il prezzemolo o il timo, le spezie che preferite o anche un pizzico di peperoncino; per renderle ancora più ricche, unite del prosciutto o della mortadella, tritati finemente, oppure farcite con un cubetto di mozzarella o di provola. Se non amate il sapore deciso del pecorino, sostituitelo con solo parmigiano.

Per renderle particolarmente morbidi, potete aggiungere all'impasto la ricotta vaccina (circa 200 gr per 500 gr di macinato di carne) oppure una patata, lessata e poi schiacciata.

Accompagnate le vostre polpette di carne con delle gustose melanzane in padella, delle carote in padella oppure un'insalata di stagione fresca e colorata.

Se non amate la carne, provate le polpette di tonno oppure, se desiderate realizzarne una versione vegetariana, provate quelle di melanzane o zucchine.

Conservazione

Le polpette di carne possono essere conservate in frigorifero, all'interno di un apposito contenitore ermetico, per 1-2 giorni. Se avete utilizzato ingredienti freschi, potete anche congelarle per 1-2 mesi.