ricetta

Polpette di asparagi: la ricetta del piatto sfizioso e leggero

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
27
Immagine
ingredienti
Asparagi
500 gr
Uova
3
tuorlo
1
Parmigiano grattugiato
40 gr
Latte
200 gr
Pane raffermo
2-3 fette
Pangrattato
q.b.
Farina
q.b.
Olio di semi di arachide
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Le polpette agli asparagi sono una golosità tipica della stagione primaverile. Croccanti all'esterno e morbide al cuore, sono davvero semplici da realizzare: vi basterà sbollentare gli asparagi, ortaggi che non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole, quindi frullarli e mescolarli a uova, parmigiano e mollica di pane. Fritte in olio bollente e servite caldissime, possono essere offerte come antipasto, secondo vegetariano o sfizioso stuzzichino in occasione di un aperitivo o una cena tra amici. Scoprite come prepararle seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare le polpette di asparagi

Procedete alla pulizia degli asparagi: eliminate la parte finale più coriacea e pelateli, aiutandovi con un pelapatate 1.

Dividete le punte dai gambi 2 e poi lavateli accuratamente sotto l'acqua corrente fredda.

Sbollentate gli asparagi in acqua leggermente salata per una decina di minuti 3, quindi scolateli e fateli raffreddare in una ciotola con acqua e ghiaccio.

Frullate i gambi degli asparagi, fino a ottenere una crema liscia e omogenea; versatela in una ciotola e aggiungete le punte, tagliate a tocchetti. Unite la mollica di pane, ammorbidita nel latte e ben strizzata 4.

Aggiungete il tuorlo e un uovo intero 5.

Completate con il formaggio grattugiato 6, aggiustate di sale e di pepe, quindi amalgamate perfettamente fino a ottenere un impasto sodo e omogeneo (se necessario, aggiustate la consistenza aggiungendo un po' di pangrattato).

Formate delle polpettine leggermente più grandi di una noce 7.

Infarinate le polpettine, quindi passatele nelle uova restanti, sbattute, e poi nel pangrattato 8. Lasciatele riposare in frigorifero almeno 15 minuti.

Friggete le polpettine in abbondante olio di semi bollente, finché non saranno ben dorate. Scolatele 9 e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente da cucina.

Trasferite le polpettine in un piatto da portata e servitele ben calde 10.

Consigli

Una volta lessati gli asparagi, scolateli e fateli raffreddare in una ciotola con acqua e ghiaccio: in questo modo rimarranno di un bel colore verde brillante.

Per la frittura scegliete l'olio di semi di arachide: caratterizzato da un punto di fumo che supera i 200 °C, è tra quegli oli che alterano meno il gusto dei cibi durante la frittura. La temperatura ottimale è tra i 170-180 °C (meglio munirsi di un termometro da cucina) ed è consigliabile friggere in una padella capiente o in un wok pochi pezzi per volta, proprio per evitare che la temperatura si abbassi troppo.

Per una versione più leggera, potete cuocere le vostre polpettine in forno: disponetele in una teglia, foderata con un foglio di carta forno, quindi spruzzatele con un goccino di olio spray, salatele e infornate a 180 °C per circa 20 minuti, o comunque fino a doratura. Potete cuocerle anche in padella, sempre con un filo di olio.

A piacere, per rendere le vostre polpette ancora più ricche e golose, potete aggiungere dei cubetti di pancetta o dei piccoli tocchetti di formaggio (tipo provola o scamorza), per ottenere un cuore filante.

Se vi è piaciuta questa ricetta, ecco alcune idee, semplici e golose, con protagonisti proprio gli asparagi.

Conservazione

Le polpette di asparagi possono essere conservate in frigorifero, chiuse in un apposito contenitore ermetico, per circa 2-3 giorni; al momento del consumo, riscaldatele in forno per qualche minuto.

27
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
27