ingredienti
  • Mozzarella tipo fiordilatte 350 gr
  • Salsiccia fresca 350 gr
  • Grana grattugiato 40 gr • 21 kcal
  • Pecorino grattugiato 30 gr
  • Uova 4 • 0 kcal
  • dischi di pasta brisée 2
  • tuorlo 1 • 21 kcal
  • Latte q.b. • 63 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La pizza di Carnevale è una torta rustica tipica della tradizione sorrentina, che si realizza durante il periodo di festa. Si tratta di un guscio di sfoglia fragrante e dorato che racchiude al suo interno un cuore filante e goloso a base di uova, formaggi, salsiccia fresca e fiordilatte. Ricca e sontuosa, può essere considerata a tutti gli effetti un piatto unico da accompagnare a un semplice contorno di stagione (solitamente dei friarielli saltati in padella). Le versioni di questa ricetta sono piuttosto numerose e variano a seconda delle consuetudini di famiglia: quello che invece non cambia è il ripieno scioglievole, che richiede una temperatura di servizio preferibilmente tiepida, e un gusto davvero irresistibile. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la pizza di Carnevale

rosolare la salsiccia

Scaldate una padella antiaderente e, quando sarà ben calda, disponete le salsicce, private del budello (1), e fatele rosolare sgranandole man mano con un cucchiaio di legno. Una volta cotte, spegnete e tenete da parte.

uova e formaggi

Rompete le uova e raccoglietele in un contenitore; aggiungete i formaggi grattugiati, una macinata di pepe e amalgamate con una forchetta (2).

bucherellare sfoglia

Sistemate un disco di pasta brisée in uno stampo da 22-24 cm di diametro, foderato con un foglio di carta forno, lasciando debordare gli eccessi; bucherellate il fondo con una forchetta e distribuite la metà del composto di uova e formaggi (3).

farcire con la mozzarella

Tagliate a fette il fior di latte, strizzatele con le mani e distribuitele alla base della torta (4).

versare le uova

Cospargete con uno strato uniforme di salsiccia e poi coprite il tutto con il composto di uova rimanente (5).

chiudere la torta

Ricavate dal secondo rotolo di pasta brisée un disco, adeguato alla superficie della torta, e sistematelo in cima. Poi ripiegate i bordi in eccesso verso il centro, in modo da sigillare per bene il ripieno (6).

spennellare la superficie

Punzecchiate la superficie con i rebbi di una forchetta e spennellate il tutto con il tuorlo, sbattuto con un goccio di latte (7).

Cuocere la pizza di Carnevale

Cuocete la pizza di Carnevale in forno statico già caldo a 180 °C per circa 40 minuti, o comunque fino a doratura. Sfornate, fate intiepidire e sformate su un piatto da portata (8).

servire la pizza di carnevale

Tagliate a fette e servite la pizza di Carnevale ben calda (9).

Consigli

Per maggiore praticità, potete utilizzare la pasta brisée già pronta (la trovate nel reparto frigo del supermercato), ma potete anche realizzarla in casa con la nostra ricetta; potete anche variare il guscio esterno della pizza di Carnevale sostituendo la brisée con la pasta sfoglia o la pasta matta.

Per un risultato impeccabile, tagliate il fiordilatte a fettine e strizzatele delicatamente con le mani; in alternativa, potete anche raccoglierle in un colino e lasciar colare l'acqua per almeno una mezz'ora.

Potete sostituire il fiordilatte con la provola o la scamorza; se invece desiderate realizzare una versione vegetariana, vi basterà omettere la salsiccia rosolata in padella e sostituirla con una verdura, tipo spinaci o bieta.

Come per la maggior parte delle ricette tradizionali, ne esistono numerose versioni diverse: se amate i sapori agrodolci, provate ad aggiungere al ripieno anche con un po' di uvetta, la cui dolcezza si abbinerà perfettamente alla nota sapida della salsiccia.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la torta con zucca, patate e salsiccia e quella con funghi, patate e speck.

Conservazione

Per apprezzare la morbidezza del ripieno filante, si consiglia di gustarla calda al momento. Nel caso in cui vi fosse avanzata, potete conservarla in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 2-3 giorni; prima del consumo, passatela nuovamente in forno per qualche minuto, giusto il tempo che il formaggio si sciolga.