ingredienti
  • Cavolo nero (al netto degli scarti) 200 gr
  • Mandorle pelate 25 gr
  • spicchio d’aglio 1/4
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pesto di cavolo nero è l'alternativa sfiziosa e invernale al classico condimento della cucina ligure, tipicamente estivo. Le foglie di cavolo nero, ortaggio gustoso e benefico, appartenente alla tradizione toscana, vengono prima scottate in acqua e poi frullate con mandorle, aglio e olio extravergine di oliva. Il risultato è una salsa cremosa e dal colore brillante, ideale per condire un buon piatto di pasta o da spalmare su fettine di pane tostato, per un aperitivo sfizioso o una merenda genuina. Scoprite come realizzarlo seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il pesto di cavolo nero

1_mondate il cavolo nero_pesto di cavolo nero©Gooduria lab

Mondate il cavolo nero ed eliminate la costa centrale a ciascuna foglia (1). Sciacquatelo accuratamente sotto l'acqua corrente fredda.

2_scottate cavolo nero_pesto di cavolo nero©Gooduria lab.

Tuffate il cavolo nero in acqua bollente e leggermente salata (2), quindi sbollentatelo per appena 3 minuti.

3_scolate cavolo nero_pesto di cavolo nero©Gooduria lab.

Trascorso questo tempo, scolatelo, conservando l’acqua di cottura, e trasferitelo in un mixer da cucina (3).

4_frullate cavolo e mandorle_pesto di cavolo nero©Gooduria lab.

Aggiungete l'aglio, le mandorle (4), un filo di olio e un pizzico di sale. Frullate fino a ottenere una crema omogenea.

5_aggiungete acqua di cottura_pesto di cavolo nero©Gooduria lab.

Aggiungete un goccio di acqua di cottura (5), per aggiustarne la consistenza, e frullate ancora.

6_pesto cavolo nero pronto_pesto di cavolo nero©Gooduria lab.

Trasferite il pesto in una ciotolina e utilizzatelo a vostro piacere (6).

Consigli

Per rendere il pesto di cavolo nero ancora più gustoso, potete aggiungere un pizzico di peperoncino o un po' di parmigiano grattugiato (circa 40 gr). A piacere, potete sostituire le mandorle con i pinoli, le nocciole, i pistacchi, i semi di girasole o con un mix di frutta secca.

Per un aperitivo sfizioso e originale, servite il vostro pesto di cavolo nero in accompagnamento a delle verdure crude, tagliate a bastoncini o a spicchi, tipo carote, coste di sedano o finocchi; potete anche tostare in forno delle fettine di pane casereccio, spalmare sopra il pesto e poi cospargere il tutto con un po' di feta o di ricotta sbriciolata.

Se desiderate realizzare un primo piatto, vi basterà lessare il vostro formato di pasta preferito (o un cereale), scolarlo al dente e condirlo con il pesto diluito con un goccino di acqua di cottura e un altro filo di olio. Cospargete con un po' di parmigiano o di pecorino grattugiato e servite.

Se amate questo genere di preparazioni, ecco 11 ricette di pesti golosi e creativi con cui condire primi piatti e non solo.

Conservazione

Trasferite il pesto di cavolo nero in un vasetto di vetro con la chiusura ermetica, copritelo con altro olio extravergine di oliva e conservatelo in frigorifero per massimo 1 settimana. Potete anche congelarlo in freezer e tirarlo fuori al bisogno.