ingredienti
  • Spaghetti 320 gr • 365 kcal
  • Acciughe sott’olio 8 filetti • 899 kcal
  • Cipolla 1 • 21 kcal
  • Concentrato di pomodoro circa 80 gr
  • Uvetta 50 gr • 45 kcal
  • pinoli già pelati 30 gr
  • Pangrattato 40 gr • 0 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La pasta c'anciova, ovvero la pasta con le acciughe, è un primo piatto tipico della cucina siciliana, in particolare palermitana. Si tratta di una ricetta antica, di tradizione contadina, realizzata con pochi e semplici ingredienti. La sapidità del concentrato di pomodoro e delle acciughe viene stemperata dalla dolcezza della cipolla e dell'uvetta, per un risultato equilibrato e irresistibile, perfetto per accogliere un bel piatto di spaghetti cotti al dente. L'aggiunta finale della muddica atturata, cioè del pangrattato tostato, donerà una piacevolissima nota croccante. Una pietanza ideale per un pranzo di tutti i giorni quanto una cena speciale con gli amici. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo i nostri passaggi e consigli.

Come preparare la pasta c'anciova

pasta 'ncaciova

Sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine sottili (1).

pasta 'ncaciova

Stufate la cipolla in una padella con un filo di olio; quando questa sarà molto morbida, unite le acciughe e fatele disfare, mescolando con un cucchiaio di legno (2).

pasta 'ncaciova

Unite il concentrato di pomodoro (3) e un paio di mestolini di acqua per stemperarlo, quindi mescolate.

pasta 'ncaciova

Aggiungete l’uvetta (4) e fate cuocere per una decina di minuti.

pasta 'ncaciova

Fate tostare il pangrattato in una padella antiaderente, facendo attenzione a non farlo bruciare (5).

pasta 'ncaciova

Lessate la pasta in acqua bollente e leggermente salata, quindi scolatela al dente, versatela nella padella con il sugo (6) e mantecate per bene.

pasta 'ncaciova

Unite i pinoli e mescolate ancora (7).

pasta 'ncaciova

Distribuite la pasta nei piatti individuali, cospargete con il pangrattato tostato e servite ben calda (8).

Consigli

Ovviamente potete sostituire gli spaghetti con un altro formato di pasta secca lunga, tipo bucatini, bavette o trenette.

Per una preparazione più rustica, potete preparare il pangrattato in casa: se avete qualche fettina di pane raffermo, vi basterà tagliarla a tocchetti e frullarli in un mixer da cucina fino a ottenere delle briciole grossolane; tostatele poi in una padella con filo di olio e uno spicchio di aglio, per dare maggiore gusto al piatto.

Potete profumare il piatto con qualche fogliolina di prezzemolo, un po' di finocchietto selvatico o un pizzico di peperoncino in polvere.

Se la stagione lo consente, potete sostituire il concentrato di pomodoro con qualche datterino fresco.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche i bucatini con alici e pangrattato e bucatini con pesto di finocchietto e sarde.

Conservazione

La pasta c'anciova si conserva in frigorifero per massimo 1 giorno, in un apposito contenitore con chiusura ermetica.