ricetta

Pasta alla chiummenzana: storia e ricetta degli “spaghetti della ciurma” tipici di Capri

Preparazione: 15 Min
Cottura: 15 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
123
Immagine
ingredienti
Pomodorini
600 gr
Spaghetti
500 gr
Olio extravergine d'oliva
50 ml
Aglio
4 spicchi
Peperoncino ( a piacere)
1
Origano
q.b.
Basiico
q.b.
Sale
q.b.

Può  come uno spaghetto al pomodoro diventare protagonista della cucina di un'isola? Assolutamente sì se parliamo degli spaghetti alla chiummenzana, il primo piatto tipico di Capri. In pratica si tratta di una semplicissima rivisitazione degli spaghetti al pomodoro: accanto agli ingredienti base si aggiunge infatti l'origano a dare ulteriore sapore. Se gli ingredienti vi suonano familiari non sbagliate affatto: sono gli stessi della classica insalata caprese, l'antipasto a base di mozzarella "simbolo del Futurismo". A questo punto ci sorge un dubbio: gli spaghetti alla chiummenzana sono una variante degli spaghetti al pomodoro o sono una versione di caprese in cui la mozzarella viene sostituita dalla pasta secca? Non ci è dato saperlo ma vediamo di che si tratta e come fare la pasta alla chiummenzana.

Cos'è la pasta alla chiummenzana

Questa pasta vive un derby infinito con un altro primo piatto isolano: i ravioli capresi. Due ricette buonissime in tutta la loro semplicità che conquistano i palati degli avventori della splendida isola campana. Gli spaghetti alla chiummenzana sono entrati nella tradizione della cucina napoletana ma non in maniera così imponente come si potrebbe pensare. Sono in molti a confondere questa preparazione con la pasta alla Norma, pur non avendo quasi nulla in comune.

Immagine

La storia della pasta alla chiummenzana comincia circa cento anni fa, un periodo in cui Capri è ancora incontaminata. L'Isola Azzurra a inizio ‘900 è abitata da tanti pescatori e animata d'estate dai nobili del continente, ben prima del periodo della "Dolce vita" che ha portato nella celebre piazzetta i più grandi attori del mondo.

Le origini della pasta alla chiummenzana sono marinare e infatti questo piatto nasce come "premio" ai pescatori ritornati a casa dopo essere stati in mare per molto tempo. L'abitudine dà il nome a questa ricetta: la "chiummenza" è la ciurma a terra in attesa di ripartire. Gli spaghetti alla chiummenzana sono quindi quel piatto di pasta preparato "alla maniera della chiummenza".

Come preparare gli spaghetti alla chiummenzana

La ricetta degli spaghetti alla chiummenzana è davvero semplice, veloce ed economica, come conviene la tradizione della cucina povera marinaresca. Gli ingredienti sono da intendersi per 4 persone.

Per preparare gli spaghetti alla chiummenzana bisogna partire da un classico spaghetto al pomodorino fresco: lascia soffriggere qualche minuto gli spicchi d'aglio e poi aggiungi i pomodorini tagliati a metà, un po' d'origano, un pizzico di sale; se ti piace, aggiungi un peperoncino inciso, in modo che rilasci tutto il sapore.

Lascia cuocere una ventina di minuti e nel frattempo porta a ebollizione una pentola d'acqua. Fai cuocere gli spaghetti avendo l'accortezza di scolarli al dente per saltarli in padella con il sugo preparato. Aggiungi un mestolo di acqua di cottura così da amalgamare il tutto al meglio. Servi la pasta con qualche fogliolina di basilico fresco e un filo di olio a crudo per poter assaporare tutto il gusto di Capri nella sua semplicità.

123
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
123