ricetta

Pane di San Gaudenzio: la ricetta del dolce di Novara soffice e delicato

Difficoltà: Facile
167
Immagine
ingredienti
Per la frolla
Farina 00
200 gr
Burro morbido
120 gr
Zucchero semolato
65 gr
Tuorlo d’uovo
1
Sale
1 pizzico
Per il ripieno
Farina 00
130 gr
Zucchero semolato
130 gr
Uvetta o Gocce di cioccolato
80 gr
Burro fuso
75 gr
Uova
4
Per guarnire
Zucchero a velo
q.b.
Pinoli
q.b.
Granella di nocciole
q.b.

Il pane di San Gaudenzio è un dolce tipico piemontese, a metà fra un plum cake e un panettone, dedicato al santo patrono della città di Novara, che viene festeggiato il 22 gennaio. Simbolo della città, si tratta di una classica pasta frolla con all'interno un soffice pan di Spagna arricchito da uvetta o gocce di cioccolato e infine decorato semplicemente con dello zucchero a velo. La sua forma può variare: può essere rotonda come un panettone, oppure allungata, come un soffice pane in cassetta. Preparatelo per una golosa colazione, oppure servitelo come dessert dopo pasto, accompagnandolo con la vostra crema preferita. Ecco come realizzarlo alla perfezione.

Come preparare il Pane di San Gaudenzio

Per preparare il pane di San Gaudenzio iniziate dalla frolla: in planetaria con il gancio k unite il burro ammorbidito con lo zucchero 1 e fate amalgamare.

Aggiungete ora il tuorlo d’uovo 2 e azionate la macchina per un altro minuto.

Aggiungete anche la farina 3 tutta in una volta e un pizzico di sale.

Finite l’impasto su un banco da lavoro, lavorandolo con le mani finché non otterrete un panetto liscio e omogeneo 4. Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente e riponetelo in frigo per 1-2 ore.

Occupatevi ora del ripieno. Separate i tuorli dagli albumi,che andranno montati a neve. Unite quindi lo zucchero ai tuorli 5 e montate con l’aiuto di fruste elettriche o con la planetaria.

Montate gli albumi e uniteli all’impasto con l’aiuto di una spatola 6, facendo attenzione a non smontare il composto.

Setacciate ora la farina all’interno dell’impasto 7 e continuate a mescolare delicatamente.

Aggiungete l’uvetta 8, dopo averla ammorbidita lasciandola a bagno nell’acqua per qualche minuto.

Sciogliete il burro nel microonde per qualche secondo e inseritelo nell’impasto per completare 9.

Stendete la frolla a uno spessore di circa 1 cm con l’aiuto di un matterello 10, infarinando leggermente la spianatoia.

Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake di circa 25cm x 10cm e ricoprite il fondo con la pasta frolla. Versate all’interno l’impasto. Cospargete la superficie del dolce con granella di nocciole e pinoli 11, e infornate in forno statico preriscaldato a 170 °C per circa 45-50 minuti a seconda del forno. Fate sempre una prova stecchino per capire se il vostro “pane” sia cotto: l’interno resterà leggermente umido.

Lasciate raffreddare e poi sformate. Spolverizzate leggermente con dello zucchero a velo e servite il vostro profumatissimo pane di San Gaudenzio 12

Consigli

Se non disponete di una planetaria, potete preparare la frolla anche impastandola a mano. Al posto dell’uvetta, potete preparare una versione dello stesso dolce utilizzando delle semplici gocce di cioccolato. Inoltre la superficie può essere decorata con la frutta secca che preferite o amate di più.

Se preferite un aroma più fresco potete grattugiare della scorza di limone o arancia biologici, oppure aggiungere della vaniglia all'impasto.

Se amate i dolci tradizionali, provate la ricetta della torta di San Biagio, un dolce tipico mantovano goloso e friabile.

Conservazione

Il Pane di San Gaudenzio si conserva perfettamente 2-3 giorni in un luogo fresco e asciutto, oppure in frigo, ben chiuso in un contenitore ermetico.

167
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
167