ingredienti
  • Farina 0 250 gr • 750 kcal
  • Farina 00 150 gr • 750 kcal
  • Semola di grano duro rimacinata 100 gr
  • Acqua 200 gr • 0 kcal
  • Uova 2 • 0 kcal
  • Sale 6 gr • 0 kcal
  • Semi di finocchio selvatico q.b.
  • Lievito di birra secco 1 cucchiaio
  • Latte q.b. • 50 kcal kcal
  • tuorlo 1 • 21 kcal
  • Strutto 80 gr • 892 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pane di Pasqua è un lievitato soffice e profumatissimo, tipico della tradizione pasquale. Semplice e facile da realizzare, viene aromatizzato con semi di finocchietto selvatico e arricchito con uova e strutto. Confezionato a forma di treccia, è poi cotto in uno stampo a ciambella finché la superficie non sarà dorata e croccante: il risultato finale è un pane ricco e gustoso, ideale da servire con salumi e formaggi in occasione della colazione di festa o come stuzzichino da gustare durante il picnic del lunedì dell'Angelo. Scoprite come realizzarlo seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il pane di Pasqua

unire le farine

Riunite tutte le farine nella ciotola di una planetaria (1).

aggiungere lievito secco

Versate il lievito secco (2).

aggiungere uova

Sbattete le uova con 160 gr di acqua; versate i liquidi sulle polveri (3) e iniziate a impastare il tutto con il gancio a spirale. Appena la farina avrà assorbito i liquidi, aggiungete l'acqua restante a filo.

unire semi di finocchietto

Unite lo strutto, i semi di finocchietto (4) e il sale. Azionate nuovamente la planetaria e proseguite a lavorare il tutto, finché l'impasto non si staccherà dai bordi della ciotola. Trasferitelo su un piano di lavoro e date ancora qualche piega, quindi coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio del volume iniziale.

tagliare panetto

Trascorso il tempo di lievitazione, riprendete il panetto e fate un’incisione solo su di un lato aiutandovi con un tarocco (5).

stendere impasto

Allungate l'impasto, ripiegatelo a metà (6) e poi avvolgetelo su se stesso fino a ottenere una treccia. Sigillate per bene l'estremità.

spennellare

Trasferite l'impasto in uno stampo a ciambella e spennellate la superficie con il tuorlo, sbattuto con un goccio di latte (7). Coprite e lasciate lievitare per un’altra ora.

pane pasquale

Trascorso il tempo di lievitazione, infornate il pane a 200 °C per 10 minuti, quindi abbassate a 180 °C e proseguite la cottura per altri 20 minuti. Quando la superficie sarà croccante e dorata, sfornate il pane e lasciate intiepidire. Sformate, tagliate a fette e servite (8).

Consigli

Nel caso in cui vogliate utilizzare il lievito di birra fresco, ve ne occorreranno 15 gr: fatelo sciogliere nell'acqua tiepida, quindi incorporatelo nelle polveri e procedete a impastare.

Per ottenere un pane di Pasqua morbido e soffice, abbiate l'accortezza di rispettare i tempi di lievitazione suggeriti in ricetta.

Per rendere il pane ancora più ricco e goloso, potete aggiungere salumi e formaggi, tagliati a tocchetti, all'interno dell'impasto. Potete anche decorare la superficie con delle uova, precedentemente rassodate in acqua.

Se non amate i semi di finocchio, potete sostituirli con quelli di anice oppure con un mix di semini misti croccanti: semi, sesamo, papavero…

A piacere, potete realizzare una treccia di impasto e sistemarla in uno stampo da plumcake, ma anche delle deliziose versioni monoporzione: vi basterà dividere l’impasto in tante piccole palline, quindi procedere alla seconda lievitazione.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il tortano napoletano e il casatiello napoletano.

Conservazione

Il pane di Pasqua si conserva perfettamente a temperatura ambiente, ben coperto con un telo da cucina, per circa 2 giorni.