ricetta

Paella valenciana: la ricetta spagnola con carne, verdure e zafferano

Preparazione: 15 Min
Cottura: 45 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6-8 persone
A cura di Eleonora Tiso
20
Immagine
ingredienti
Riso bomba (o Vialone nano)
500 gr
Polpa di coniglio
400 gr
Sovracosce di pollo
4
Pomodori pelati a pezzi
300 gr
Taccole
200 gr
Paprica dolce
1 cucchiaio
Zafferano
2 bustine
Brodo di carne
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.

La paella valenciana è una preparazione a base di riso, verdure e carni bianche tipica della tradizione spagnola. Piatto antico e di origini umili, nasce per recuperare gli avanzi di carne e verdure dalle cucine dei nobili e deve il suo nome dal recipiente in cui viene cotto: un padellone di ferro a due manici che oggi viene spesso ribattezzato paellera. La ricetta storica e originaria, quella che i gastronomi spagnoli attribuiscono alla città di Valencia, viene realizzata con riso, pollo, coniglio e ortaggi, in particolare fagiolini, peperoni e pomodori. In alcune versioni compaiono anche lumache di terra, fagioli (ma anche piselli o fave), carciofi e anatra.

Ricca, gustosa e colorata, grazie all'aggiunta dello zafferano, la paella valenciana è un piatto unico molto conviviale, perfetto per una cena tra amici o un'occasione speciale. Per un risultato ottimale, aggiungi il brodo di carne ben caldo al riso ed evita di mescolarlo; una volta ben cotto, trasferiscilo per qualche minuto in forno, in modo tale che formi una leggera e irresistibile crosticina esterna. Se non riesci a trovare il riso bomba, puoi usare il vialone nano e aggiungere le verdure di stagione che preferisci.

Scopri come preparare la paella valenciana seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ami la cucina spagnola, prova anche la paella de marisco, la paella mista e la tortilla di patate.

Come preparare la paella valenciana

Metti la paellera sul fuoco, aggiungi un filo di olio e fai scaldare. Unisci le sovracosce di pollo e il coniglio, tagliato a bocconcini 1.

Alza leggermente la fiamma e lascia rosolare per 25 minuti circa 2.

Unisci nella paellera i pomodori pelati 3.

Aggiungi anche le taccole, tagliate a pezzetti 4.

Lascia cuocere per qualche minuto a fuoco vivace 5.

Versa quindi 400 ml di brodo caldo 6.

Insaporisci con la paprica dolce 7.

Aggiusta di sale e lascia cuocere per altri 20 minuti 8.

Versa il restante brodo e unisci il riso a manciate sparse nella paellera 9.

Da adesso in poi non dovrai assolutamente girare il riso. Lascia cuocere per circa 20 minuti 10.

Pochi minuti prima della fine della cottura, sciogli lo zafferano in un goccio di acqua calda, mescola per bene e versalo uniformemente sulla paella 11.

Cuoci ancora per qualche minuto senza mescolare 12.

Riporta a bollore e, a quel punto, togli la paella dal fuoco 13.

Infornala a 250 °C per circa 5 minuti 14.

La superficie della paella dovrà presentare una leggera crosticina 15.

Servi subito la paella ben calda 16.

Conservazione

La paella si conserva per un giorno al massimo in frigorifero, in un contenitore di vetro. Si sconsiglia la congelazione.

20
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
20