ingredienti
  • albume 80 gr • 600 kcal
  • Zucchero semolato 80 gr • 146 kcal
  • Zucchero a velo 80 gr • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le meringhe sono dei dolcetti golosi, dalla consistenza leggera e friabile. È una preparazione base della pasticceria classica che si realizza con due ingredienti fondamentali: albumi e zucchero. Nella nostra ricetta seguiremo il metodo alla francese che differisce da quello all'italiana nella modalità in cui vengono montati gli albumi: nel primo, infatti, vengono lavorati direttamente nella planetaria omettendo il passaggio della pastorizzazione con uno sciroppo di acqua e zucchero. Candide e deliziose, possono essere gustate con un buon caffè o sbriciolate in una cioccolata calda, ma vengono anche utilizzate per creare raffinate decorazioni di torte e semifreddi. Scoprite come realizzarle seguendo passo passo tutti i nostri passaggi e consigli.

Come preparare le meringhe

meringhe

Raccogliete gli albumi in una ciotola perfettamente pulita e iniziate a schiumarle con le fruste elettriche (1).

meringhe

Versate a poco a poco lo zucchero semolato (2) e proseguite a montare gli albumi per almeno 10 minuti.

meringhe

Quando l’albume risulterà fermo e solido, aggiungete poco alla volta lo zucchero a velo setacciato (3).

meringhe

Mescolate delicatamente con una spatola, con movimenti dal basso verso l'alto, per evitare di smontare il composto (4).

meringhe

Trasferite il composto in un sac à poche (5).

meringhe

Stendete un foglio di carta forno su una teglia e formate dei ciuffetti uniformi e ben distanziati l'uno dall'altro (6). Infornate le meringhe a 90-100 °C e fatele cuocere per 1 ora e 30 minuti. Trascorso questo tempo, inserite nel forno un cucchiaio di legno, in modo che resti una fessura d’aria, e prolungate la cottura per un’altra ora.

meringhe

Quando le vostre meringhe risulteranno croccanti e asciutte, spegnete il forno e lasciatele riposare per alcune ore, meglio ancora tutta la notte. Trasferitele in un piatto da portata e servitele (7).

Consigli

Con le quantità proposte in ricetta, otterrete circa 20 meringhe di media grandezza. Per un risultato finale più croccante, una volta cotte, lasciatele asciugare per tutta la notte nel forno spento; cercate di realizzarle tutte della stessa dimensione, così si asciugheranno in modo uniforme.

Per far asciugare al meglio le meringhe, è importante che in forno non si formi umidità: per questo preferite la cottura in forno ventilato. Se utilizzate quello statico, non appena si formerà la condensa, proseguite la cottura aprendo leggermente lo sportello, aiutandovi con un cucchiaio di legno. Non superate mai i 100 °C, altrimenti le meringhe potrebbero spaccarsi e scurirsi: se il vostro forno è molto potente, abbassate la temperatura a 85 °C.

Se desiderate delle meringhe ben lucide, potete aggiungere anche qualche goccia di succo di limone all'impasto: aiuterà a stemperare anche l'odore dell'uovo.

Le uova devono essere freschissime e a temperatura ambiente. Separate i tuorli dagli albumi, assicurandovi che non vi siano tracce o residui dei primi: gli albumi, altrimenti, non monteranno. Con i tuorli avanzati preparate una golosa crema pasticciera.

Per la preparazione utilizzate la planetaria o le fruste elettriche, evitate le ciotole in plastica e preferite contenitori in acciaio o in vetro perfettamente puliti.

Chi preferisce potrà aggiungere all'impasto un pizzico di colorante alimentare, per realizzare delle meringhe sfiziose e originali (usate dei coloranti in gel o in polvere, evitando quelli liquidi che potrebbero compromettere la consistenza dell'impasto). In alternativa, potete aromatizzarle con un po' di cacao o di cannella in polvere.

Conservazione

Potete conservare le meringhe per circa 15 giorni a temperatura ambiente, all'interno di una scatola di latta o un apposito contenitore in vetro.