ingredienti
  • Per l'impasto
  • Farina 0 350 gr • 750 kcal
  • Farina 00 150 gr • 750 kcal
  • lievito secco in polvere 6 gr
  • Acqua 310 ml • 0 kcal
  • Zucchero 50 gr • 15 kcal
  • Sale 20 gr • 0 kcal
  • Burro 50 gr • 21 kcal
  • Per la farcitura
  • Polpa di pomodoro 250 gr • 43 kcal
  • Salame 200 gr • 359 kcal
  • Scamorza 200 gr
  • Sale q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La mattonella palermitana è un rustico salato tipico della cucina siciliana, precisamente della zona di Palermo. Si tratta di una sorta di focaccia soffice e dal retrogusto leggermente dolciastro, dovuto alla presenza dello zucchero nell'impasto, con un ripieno filante e super goloso a base di polpa di pomodoro, formaggio e salame. Può essere consumata come spuntino o pranzo veloce in ufficio, al mare o in occasione di un picnic all'aria aperta. Potete anche tagliarla a cubotti e servirla come sfizioso aperitivo. Onnipresente nei bar e nelle rosticcerie palermitane, è possibile realizzarla in casa molto facilmente: scoprite come seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare la mattonella palermitana

unire lievito

Sciogliete lo zucchero e il sale nell'acqua, quindi versate il lievito secco in polvere e mescolate ancora (1).

aggiungere lievito alle farine

Raccogliete le farine nella ciotola di una planetaria e aggiungetevi il composto preparato in precedenza (2). Iniziate a impastare a velocità media.

aggiungere burro

Appena il composto inizierà a prendere corpo, aggiungete il burro a tocchetti (3) e impastate ancora per qualche minuto.

panetto liscio

Formate un panetto liscio e omogeneo (4), chiudetelo con delle pieghe e lasciatelo lievitare fino al raddoppio del volume iniziale.

stendere impasto

Trascorso il tempo di riposo, dividete il panetto in due. Con le mani allargate delicatamente una metà, fino a ottenere un rettangolo (5).

aggiungere scamorza

Trasferite l’impasto su una teglia, foderata con un foglio di carta forno, e farcite la base con la polpa di pomodoro e la scamorza a fettine (6). Aggiustate eventualmente di sale.

aggiungere salame

Distribuite sopra le fettine di salame (7).

infornare

Stendete l'impasto rimanente e formate un altro rettangolo. Adagiatelo sopra la farcitura e sigillate per bene i bordi della mattonella, per evitare che il composto fuoriesca in cottura. Bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta (8) e infornate a 190 °C per circa 30 minuti.

mattonella palermitana

Trascorso il tempo di riposo, sfornate la mattonella, lasciatela intiepidire e gustatela a spicchi (9).

Consigli

Al posto del lievito secco in polvere, potete utilizzare anche quello di birra fresco: in questo caso ne serviranno circa 25 gr.

Per evitare che la polpa di pomodoro possa bagnare troppo la base della mattonella, raccoglietela in un colapasta e fatela asciugare per almeno un'oretta. Se preferite, potete anche condirla con un filo di olio, un pizzico di sale e qualche fogliolina di basilico e origano.

Per una nota piacevolmente croccante, potete cospargete la superficie della mattonella con i semi di sesamo, prima che questa venga cotta in forno.

Potete sostituire il salame con un altro salume a vostra scelta, come il prosciutto cotto, e la provola con un altro formaggio, a patto che sia piuttosto asciutto e a pasta filata. Potete mettere anche la mozzarella ma in questo caso tagliatela a fettine e fatela scolare in un colino, sempre per qualche oretta.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la focaccia messinese e lo sfincione bagherese.

Conservazione

La mattonella palermitana può essere conservata in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per circa 2-3 giorni.