ingredienti
  • Castagne 2 Kg
  • Zucchero 1,7 Kg • 380 kcal
  • Acqua q.b. • 17 kcal
  • Sale grosso 1 cucchiaino
  • Rum 200 ml • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La marmellata di castagne, o confettura, va tenuta sempre in dispensa per spalmarla su fette di pane abbrustolite o per farcire dolci e torte. Vi occorrerà solo un po' di pazienza, per i tempi lunghi di preparazione, dovuti alla cottura delle castagne, che devono essere grandi. Si tratta comunque di una crema davvero deliziosa, dal sapore dolciastro, da servire a colazione e merenda. Può essere gustata in abbinamento con formaggi stagionati o con la ricotta.

Come preparare la marmellata di castagne

Incidete le castagne con un coltellino, sistematele in una pentola, copritele di acqua, aggiungere il sale grosso e fate bollire. Cuocetele con il coperchio per circa 40 minuti. Una volta cotte, scolatele, sbucciatele e passatele con il passaverdure. Versate il composto in una pentola, aggiungete acqua, per 1/4 del volume delle castagne, lo zucchero e mettete sul fuoco. Cuocete a fuoco medio per 30-40 minuti mescolando di continuo: aggiungete poca acqua calda alla volta se il composto dovesse asciugarsi troppo. Quasi a fine cottura aggiungete il rum e mescolate fino a farlo evaporare: dovrete ottenere una marmellata densa e asciutta. Versatela tiepida nei vasetti di vetro sterilizzati, lasciate raffreddare e poi chiudeteli ermeticamente e conservatela confettura di marroni in luogo fresco e asciutto.

Consigli

Se volete ottenere una marmellata di castagne più liscia e omogenea, passate le castagne lessate nel frullatore, invece che nel passaverdure.

Per aromatizzare la marmellata di castagne potete sostituire il rum con una bacca di vaniglia, soprattutto se la confettura sarà consumata anche dai bambini. Per chi ama il cioccolato, l'ideale sarà aggiungere qualche cucchiaio di cacato a fine cottura: otterrete una crema davvero golosa.