ingredienti
  • Mandorle 200 gr non pelate • 595 kcal kcal
  • Zucchero 200 gr • 380 kcal
  • Acqua 1 bicchiere • 0 kcal
  • Cacao amaro 1/2 cucchiaino • 320 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le mandorle pralinate, dette anche addormentasuocere, sono delle pepite di frutta secca avvolte da uno strato croccante di zucchero caramellato, che le rende una leccornia irresistibile per grandi e piccini. Sono un dolce tipico del periodo natalizio, sempre disponibile sulla tavola, alla portata di chi cerca uno snack corroborante per spezzare la fame; le stesse mandorle pralinate sono spesso protagoniste degli stand al luna park. Spesso vengono utilizzate per decorare dolci e torte, inserite nella calza della befana e possono essere anche un'idea regalo per Natale: vi basterà metterle in sacchettini trasparenti sigillati con un nastrino rosso. Il nome addormentasuocere è legato ad una vecchia usanza. Un tempo si usava portare le mandorle pralinate in regalo alla suocera che, intenta a scioglierle in bocca lentamente, non avrebbe disturbato i fidanzati.

La croccantezza esterna si ottiene immergendo le mandorle non pelate e non tostate in uno sciroppo di zucchero e acqua, che si cristallizza una volta tirate fuori dalla padella. Possono essere poi spolverate con del cacao in polvere. L’unica accortezza da tenere riguarda la fase di caramellizzazione: mantenete la fiamma bassa per evitare che lo zucchero si bruci. Ecco come realizzare, in pochi e semplici passaggi, delle deliziose mandorle pralinate che conquisteranno tutti.

Come preparare le mandorle pralinate

Preparate le mandorle non sgusciate.(1) Ora prendete una pentola con i bordi alti, meglio se antiaderente, e versateci dentro lo zucchero, le mandorle e l'acqua e fatele caramellare. Quando lo zucchero comincerà a sciogliersi, aggiungete il cacao (2) e mescolate di continuo con un cucchiaio di legno. Trascorsi circa 3 minuti, quando la parte liquida sarà evaporata e lo zucchero cristallizzato, togliete la pentola dal fuoco e continuate a mescolare: ogni mandorla sarà avvolta dallo zucchero. Saranno pronte quando di staccheranno l'una dall'altra. Ora trasferitele su una leccarda rivestita con un foglio di carta forno, distribuitele con un cucchiaio di legno, in modo che siano ben staccate, e fatele raffreddare prima di consumarle. Le vostre mandorle caramellata sono pronte per essere gustate.(3)

Come conservare

Potete conservare le mandorle caramellate in barattoli sterilizzati, in un luogo fresco e asciutto, per diversi giorni.

Consigli

Se volete utilizzare le mandorle pelate potete procedere così: fatele sbollentare per un un paio di minuti, scolatele e asciugatele con della carta assorbente. Togliete le pelle e lasciatele asciugare in forno a 180° per circa 10 minuti e poi procedete con la preparazione.