Lo strano caso della Banana Blue Java: la banana blu che sa di vaniglia

A prima vista potrebbe sembrare un frutto nato dalla fantasia di Peyo, il fumettista belga creatore dei puffi, ma in realtà si tratta di una varietà molto particolare di banana, tipica dei paesi tropicali. Stiamo parlando della Banana Blue Java, cultivar che cresce nei paesi più vicini all’equatore come America Centrale, Filippine, Isole Fiji e Hawaii, e che si differenzia dalla più conosciuta Cavendish, per il colore blu della buccia, il suo sapore dolce che ricorda la vaniglia e la sua consistenza, molto simile a quella del gelato.

Conosciuta anche come Ice Cream Banana, Banana Hawaiana, Cenizo, Krie e Ney Mannar, si tratta un ibrido, derivante dall'innesto della Musa balbisiana con la Musa acuminata, due tipologie di banana, dalle quali nasce una pianta molto forte, in grado di resistere a intemperie, venti e cicloni, condizioni metereologiche tipiche dei paesi tropicali.

Ciò che rende particolare questa pianta è senza dubbio il caratteristico colore blu della buccia, quando è ancora acerba. In fase di maturazione, invece, il colore vira verso il giallo come le più comuni specie. Conosciamola meglio.

Caratteristiche della pianta

L'albero della Banana Blue Java è alto tra i 4 e i 5 metri. Le sue foglie sono grandi e di color verde-argento e sono disposte attorno a un tronco molto vigoroso, largo circa 3 metri, che, insieme alle sue radici molto robuste, conferisce alla pianta una grande resistenza al vento. Questo albero tollera molto bene anche il freddo, riuscendo a sopravvivere a temperature fino ai -7 gradi, ma ha un costante bisogno di luce durante le ore del giorno, motivo per cui cresce ed è coltivato principalmente nelle aree vicine all'equatore, come i paesi del Sud-est asiatico e dell’America Centrale. Nel periodo della fioritura, gli alberi si ricoprono di grandi fiori rossi, che insieme alle grandi foglie blu argento, regalano un incantevole spettacolo floreale.

Un sapore tutto da scoprire

Come vi abbiamo anticipato, la particolarità di questa tipologia di banana è il suo sapore dolce che ricorda quello della vaniglia. Se mangiata al giusto punto di maturazione, la polpa è molto più cremosa rispetto a quella delle banane tradizionali, tanto che per molti è considerata la banana più buona del mondo. In compenso le dimensioni sono più ridotte.

All’assaggio si presenta particolarmente scioglievole, per questo motivo la sua consistenza risulta molto simile a quella del gelato e in molti paesi viene chiamata Ice Cream Banana. I più golosi saranno felici di questo, e potranno gustarne qualcuna in più, magari al posto del dessert, senza troppi sensi di colpa.

Benefici e proprietà nutrizionali

Dal punto di vista nutrizionale, la Banana Blue Java non differisce delle altre banane. Sebbene sia estremamente dolce, contiene poche calorie, circa 89 per 100 grammi. Vanta, inoltre, un indice glicemico medio-basso, che la rende perfetta come spuntino spezza-fame. Anche la percentuale di grassi e carboidrati è abbastanza ridotta, con un contenuto di circa 0,3 grammi di grassi e 22,8 grammi di carboidrati per 100 grammi di banana. In compenso è ricca di fibre, che migliorano la motilità intestinale, e di sostanze antiossidanti come la vitamina B6, e i sali minerali come potassio, magnesio, rame, manganese e proteine, ottimi alleati per il sistema cardiovascolare.

https://www.toocool2betrue.com/

La Banana Blue Java in cucina

Come ogni banana, anche la Banana Blue Java, oltre a essere deliziosa, è molto versatile in cucina. La si può gustare al naturale, come classico spuntino spezza-fame, o frullata con l'aggiunta di latte freddo, per preparare un frappè. Anche cotta regala molte soddisfazioni: è perfetta come base per preparare il classico e super proteico banana bread, ma anche plumcake, pancake e il dolce e soffice pan di banana.Ideale anche come topping, per guarnire torte e gelati o impreziosire una merenda a base di yogurt. Anche le foglie della pianta sono largamente utilizzate in cucina e hanno proprietà conservative che le rendono un perfetto sostituto dell'alluminio o della pellicola. Nei paesi tropicali sono spesso utilizzate per avvolgere carne o pesce da grigliare.

Dove trovarla

Se dopo aver letto tutte le sue caratteristiche vi è venuta voglia di assaggiarla, sappiate che purtroppo non è così semplice acquistare la Banana Blue Java in Italia. Con un po' di fortuna, potreste trovarla in qualche negozio di frutta esotica, ma al momento non esiste un vero commercio di questo frutto nel nostro paese. Niente paura però: esistono tantissimi shop online che, in pochi click e qualche giorno di attesa, vi consentiranno di concedervi il piacere di assaporare questo dolce frutto. In rete, inoltre, è possibile anche acquistare i semini, per coltivare la pianta nel proprio giardino. Ecco alcuni consigli su come farla crescere velocemente e in maniera corretta.

Come coltivare la Banana Blue Java in giardino

In primo luogo è necessario assicurasi che il luogo in cui saranno piantati i semi riceva abbastanza luce solare. Dal momento che la pianta può raggiungere i 6 metri di altezza, è importante disporre di sufficiente spazio affinché possa crescere senza impedimenti. Lo stesso discorso vale per le radici, che come abbiamo detto, sono molto robuste e crescono in profondità nel terreno. La pianta necessita di abbondante acqua e deve essere innaffiata ogni giorno. Occorrono circa 9 mesi perché la pianta cresca nella sua interezza, trascorsi i quali le bucce inizieranno a essere spesse e blu e le banane saranno pronte per essere raccolte dall'albero.