ingredienti
  • Alcol puro 1 Litro
  • Acqua 1 Litro • 0 kcal
  • Fichi d’india 5
  • Zucchero 500 gr • 15 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il liquore ai fichi d'India è un liquore dal sapore intenso e dal colore caldo, che può andare dall'arancio al rosso rubino, in base alla varietà di fico d'India che utilizzerete. Si tratta di un ottimo digestivo fatto in casa dal sapore dolce e molto profumato: ottimo se servito freddissimo a fine pasto. I tempi di preparazione sono abbastanza lunghi ma il risultato finale sarà davvero soddisfacente. Per realizzarlo, i fichi d'India saranno messi a macerare interi nell'alcol per 3 settimane, il tutto sarà poi filtrato e mescolato allo sciroppo di zucchero. Basterà poi aspettare una decina di giorni prima di gustarlo ben freddo.

Il fico d'India è un frutto dal'esterno spinoso e dalla polpa dolce e deliziosa, un frutto ricco di acqua, vitamine e sali minerali, la cui produzione in Italia si concentra principalmente in Sicilia, ma che troviamo anche in Calabria, Basilicata, Puglia e Sardegna, regione in cui questo liquore prende il nome di figu morisca. Potete trovare i fichi d'India già a fine primavera e in estate anche se, il periodo di piena maturazione, va da settembre e prosegue fino ai primi di novembre.

Nella nostra ricetta abbiamo utilizzato i fichi d'India interi e con la buccia. Per velocizzare la preparazione potete pulire i fichi d'India, tagliarli a fettine e metterli nel contenitore di vetro ben chiuso con l'alcol: in questo caso dovranno macerare per 1 settimana. Inoltre potete aumentare o diminuire la quantità di zucchero in base alla dolcezza dei frutti che utilizzerete.

Se amate questo frutto dolce e dalla polpa succosa, provate anche la confettura di fichi d'India, ottima per la colazione e la merenda o da abbinare con i formaggi.

Come preparare il liquore ai fichi d'India

Mettete i fichi d'India interi e con la buccia (1) all'interno di un contenitore in vetro con coperchio insieme all'alcol: potete togliere le spine mettendo in ammollo i frutti in acqua tiepida per un'ora: utilizzate sempre i guanti ed eliminateli con la lama del coltello. Potete però anche lasciare le spine, che si scioglieranno nell'alcol. Trascorso il tempo necessario, filtrate l'alcol aromatizzato con un colino a maglie strette e poi con un panno di lino, così da eliminare eventuali residui di spine. Fate riscaldare l'acqua in un pentolino con lo zucchero (2) e mescolate, fino a ottenere uno sciroppo trasparente. Aggiungete l'alcol allo sciroppo e versate il contenuto ancora caldo nelle bottiglie. Chiudetele e lasciate riposare in luogo fresco e al riparo dalla luce del sole per almeno 10 giorni; tenetelo in freezer, così da gustarlo ben freddo. Il vostro liquore ai fichi d'India è pronto per essere servito (3).

Conservazione

Potete conservare il liquore ai fichi d'India per qualche mese in freezer: grazie all'alcol non si solidificherà e sarà pronto da servire freddo.