ingredienti
  • Riso Ribe 300 gr
  • Uova 2 • 380 kcal
  • Tonno sott’olio 160 gr
  • Olive nere 150 gr • 79 kcal
  • Peperone giallo 1
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 29 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Limone 1 • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

L'insalata di riso alla nizzarda è la variante con il riso della preparazione tipica della città di Nizza. Velocissima da realizzare, la parola chiave di questa ricetta è sicuramente la semplicità: pochi ingredienti e tanto gusto e freschezza, per una pietanza estiva leggera e nutriente. La presenza delle uova e del tonno sott'olio la rendono anche completa e ben bilanciata: in questo modo si avrà un piatto unico perfetto da gustare a casa, ma anche da portare con sé al parco, per un pranzo all'aria aperta, o in ufficio. L'aggiunta dei peperoni, lasciati a crudo, donerà infine un tocco d'irresistibile e piacevole croccantezza. Scopriamo insieme come preparare l'insalata di riso alla nizzarda in pochi e semplici passaggi.

Come preparare l'insalata di riso alla nizzarda

Insalata_di_riso_alla_nizzarda_1_lessare il riso

Lessate il riso in abbondante acqua salata per circa 15 minuti; a cottura ultimata, scolatelo e passatelo velocemente sotto l'acqua fredda per interrompere la cottura (1).

Immergete le uova in una pentolino con acqua fredda (2), quindi mettetelo sul fuoco e fate cuocere per circa 8 minuti a partire dal bollore. Una volta cotte, scolatele, immergetele in acqua fredda e lasciatele raffreddare.

Lavate il peperone, eliminate i semi e le coste bianche interne e tagliatelo a listerelle sottili (3).

Una volta raffreddate, sgusciate le uova, tagliatele in 8 spicchi (4) e mettetele da parte.

Raccogliete il riso freddo in una ciotola, unite le olive, i peperoni gialli e il tonno, ben scolato (5), e mescolate accuratamente.

Condite il tutto con un pizzico di sale e di pepe e un filo di olio (6).

Spremete il limone e aggiungete il succo all'insalata di riso (7).

Distribuite l'insalata di riso nei piatti da portata e completate con le uova sode a spicchi. Ultimate con un altro filo di olio e una macinata di pepe e servite (8).

Consigli

Per questa preparazione è consigliabile utilizzare il riso della varietà ribe: appartenente alla varietà Japonica, si caratterizza per un chicco lungo, lucido e resistente alle lunghe cotture, dunque ideale per le insalate estive ma anche per i risotti all'onda. In alternativa, potete optare anche per un riso basmati, un venere nero oppure un rosso integrale.

Utilizzate le olive taggiasche per realizzare questa ricetta: sono la varietà più indicata.

Abbiate l'accortezza di aggiungere le uova sode solo all'ultimo e dopo aver unito tutti gli altri ingredienti: in questo modo eviterete che si rompano all'interno dell'insalata. Qualora aveste difficoltà a digerire le uova cotte con questa modalità, vi basterà cuocerle per qualche minuto in meno (5-6 minuti massimo) e lasciare il tuorlo leggermente fondente e più morbido.

Acquistate un tonno in conserva artigianale e di ottima qualità: i filetti devono essere interi, compatti e privi di scarti di lavorazione, e scegliete esclusivamente quelli conservati in olio extravergine di oliva oppure in salamoia. Nel caso in cui non amiate il sapore del tonno, potete sostituirlo con dei filetti di sgombro o salmone già cotti e diliscati.

Se preferite, invece di aggiungerlo a crudo, potete anche precedentemente scottare i peperoni in una padella con un filo di olio e un pizzico di sale: l'importante è lasciarli comunque leggermente croccanti e al dente.

Potete anche preparare l'insalata nizzarda il giorno precedente, riporla in un contenitore con chiusura ermetica e conservarla in frigorifero: sarà ottima anche per un pranzo al parco oppure in ufficio.

Conservazione

L'insalata di riso alla nizzarda si conserva in frigorifero, chiusa in un apposito contenitore con chiusura ermetica, per massimo 2 giorni.