porto Favignana barche pesca tonno una Fishtuna

Dal primo al 5 settembre Favignana diventerà la Capitale del tonno. Il festival Fishtuna porrà al centro dell'attenzione una specie ittica molto diffusa nei mari locali (e in generale nei mari di tutto il mondo), ma forse conosciuta in modo fin troppo superficiale dal consumatore medio.

Uno degli alimenti che, declinato nelle più svariate preparazioni, popola le tavole di tutta Italia sarà protagonista di un evento tutto suo in Sicilia. Il tonno in scatola, o quello sott'olio, rimane uno dei cibi maggiormente consumati a livello nazionale (sia per il prezzo generalmente contenuto che per la sua capacità di conservazione), al punto da aver registrato nello scorso anno un valore di mercato di oltre 1,4 miliardi di euro (+6% rispetto al 2019). È però senza dubbio quello fresco, in tranci, che regala le maggiori “soddisfazioni” sia in fase di preparazione che di consumo.

tonnara Favignana sicilia tonno Fishtuna
in foto: Una tonnara

Fishtuna si pone l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dei consumatori verso il tonno, il suo mondo e il suo impiego in cucina. Durante l'evento verrà dedicato un focus anche sulla tonnara (lo storico sistema di pesca e cattura del tonno) di Favignana, tra i punti cardine della cultura ittica di questa parte di Trinacria.

Fishtuna a Favignana: tonno rosso e non solo

Una cinque giorni interamente dedicata a questo pesce azzurro, alle sue tradizioni legate alla pesca sostenibile e alla valorizzazione del suo territorio e storia, gastronomica ma non solo. Sarà una grande manifestazione diffusa che interesserà e coinvolgerà l’intero arcipelago delle Egadi e, parlando del tonno rosso e della sua cultura, si arriverà a affrontare tematiche come arte, turismo, agroalimentare e sostenibilità attraverso incontri, cooking show, presentazioni di libri e dibattiti con chef locali e internazionali (presente Lara Lopez, eletta nel 2020 chef spagnola dell’anno).

tonno tuna Fishtuna sicilia Favignana

Focus non solamente sul tonno rosso, ma anche su prodotti che hanno contribuito a disegnare la tradizione gastronomica del territorio. Bottarga, pesce azzurro, capperi, aglio e legumi “accompagneranno” il turista in un viaggio nella cucina di questo tratto di Sicilia.