22 Giugno 2022 11:00

Il Panino di Elvis: l’incredibile storia del sandwich da 8000 calorie più amato dal King

Una baguette riscaldata al forno farcita con burro d’arachidi, marmellata, bacon e banana. Questo è il Panino del Matto, tra i cibi più amati da Elvis Presley. L’apporto? Appena 8000 calorie.

A cura di Alessandro Creta
175
Immagine
License Creative Commons 2.0

Tanto, tantissimo, burro d'arachidi, poi marmellata, bacon e banane: gli ingredienti alla base di uno dei cibi preferiti da The Pelvis.

In occasione dell’uscita nelle sale del biopic su Elvis Presley, vogliamo celebrare il leggendario cantante di Memphis a modo nostro, parlando ovviamente di cibo. Nello specifico del panino più amato dal cantante: un sandwich che definire junk food è probabilmente riduttivo.

Pare proprio che il re del rock fosse una discreta forchetta e, con le sue abitudini alimentari non proprio da atleta (specialmente nella fase finale della sua vita), ha senza ombra di dubbio contribuito alla notorietà di un particolare panino. Non adatto a tutti gli stomaci.

Immagine
License Creative Commons

Negli Stati Uniti oggi lo chiamano anche, per l’appunto, Elvis Sandwich, ed è una pietanza decisamente caratteristica, considerati gli ingredienti utilizzati. Due belle fette di pane a contenere enormi quantità di burro d’arachidi (pare che Elvis amasse utilizzarne quasi un barattolo intero), un chilo di bacon (ma qui ci sono versioni discordanti), marmellata e una banana a fette. Sarebbero questi, infatti, gli alimenti preferiti da Elvis, che ne andava talmente matto da essere disposto a mangiarli tutti insieme in un panino da quasi 8000 calorie.

Leggenda narra come per sei settimane il re del rock si sia nutrito esclusivamente di questa pietanza, chiamata originariamente Fool’s Gold, oro del matto. Solamente per provare a mangiare una cosa del genere, in effetti, bisogna essere un po’ pazzi…

Il Fool’s Gold e la fuga notturna di Elvis

Pare che questo panino sia stato inventato a Denver. Nella sua ricetta originale prevede peanut butter, confettura d’uva (oggi sostituita da una qualunque marmellata) e bacon, anche se su quest’ultimo ingrediente esistono opinioni discordanti. Per non sbagliare, comunque, sembra che il Re di Memphis amasse farcire la baguette, riscaldata in forno, anche con della pancetta croccante, arricchendo il tutto con una banana a fette.

Immagine

Il mito del sandwich è, inoltre, legato a un racconto specifico che ben spiega l’amore nutrito da Elvis. Non si tratta di una leggenda, ma di un fatto realmente accaduto. Una sera del febbraio 1976 (un anno e mezzo prima della prematura scomparsa) Elvis, nella sua Memphis con alcuni amici, venne colto da un’improvvisa voglia del Fool’s Gold originale, quello preparato a Denver.

In men che non si dica la decisione del cantante: tutti sul suo jet privato verso la Capitale del Colorado. Due ore di volo per arrivare in città, farsi recapitare direttamente in aereo i panini e gustarseli con champagne e acqua Perrier. Dopo il leggero spuntino di mezzanotte, il ritorno a Memphis. Quel giorno, di fatto, il Panino del Matto entrò nella leggenda oltre che nella cultura gastronomico-popolare del Paese. Oggi la sua preparazione viene anche proposta in vari ricettari statunitensi.

175
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
175