5 Ottobre 2021 15:00

Guida all’acquisto delle castagne: come scegliere le migliori

Tra le protagoniste della cucina autunnale, nutrienti, energizzanti e versatili, le castagne sono dei piccoli concentrati di salute. Tra settembre e ottobre compaiono sui banchi di frutta e verdura, ma non sempre sappiamo riconoscere e scegliere un prodotto fresco e di qualità: ecco una piccola guida per imparare a farlo.

A cura di Rossella Croce
62
Immagine

Piccoli frutti ricchi di proprietà benefiche, nutrienti e incredibilmente saporite, le castagne sono tra i prodotti autunnali più amati e apprezzati in cucina. Bollite, arrostite o protagoniste di zuppe e minestre, le castagne non possono di certo mancare nella nostra lista della spesa, quando tra settembre e ottobre compaiono sui banchi di frutta e verdura.

Un tempo la castagna era un cibo per poveri e contadini, chiamato non a caso l'albero del pane, grazie al suo apporto energetico e proteico, utile sopratutto nelle zone montuose, quelle più difficili da coltivare. Oggi le castagne sono un vero e proprio prodotto di eccellenza e, solo in Italia, si contano ben 12 varietà di castagne con marchio Igp o Dop: come riconoscere un prodotto fresco e di qualità al momento dell'acquisto? Quali sono le caratteristiche a cui fare attenzione quando compriamo le castagne? Scopriamo insieme come sceglierle al meglio dal fruttivendolo o al supermercato.

Come scegliere le castagne quando le compri

C'è chi ama indossare guanti e scarponi e inoltrarsi nei boschi per raccoglierle e portarle a casa e chi, per abitudine o necessità, preferisce fare un giro al mercato di frutta della propria città per trovare le migliori castagne del momento. Ma come sceglierle? Come distinguiamo un buon prodotto, fresco e di qualità? Al momento dell'acquisto, occorre fare attenzione a poche e semplici caratteristiche:

  • Aspetto: le castagne fresche sono color marrone lucido, non troppo rovinate e senza buchi, di piccole e medie dimensioni (se sono molto grandi sono marroni, non castagne);
  • tatto: al tatto le castagne risultano sode e con una buccia particolarmente resistente, se facendo pressione si ha la sensazione che siano "vuote" e secche all'interno, meglio non acquistarle;
  • forma: le castagne presentano una forma irregolare con un lato più schiacciato degli altri; se sono particolarmente tonde, forse sono i frutti dell'ippocastano, non sono commestibili ma, secondo la leggenda contadina, potrebbero proteggervi dal raffreddore.
Immagine

Come sbucciare e cucinare le castagne

Anche sbucciare le castagne può rivelarsi un'operazione non sempre semplicissima, ma con qualche trucchetto è possibile farlo senza alcuno sforzo. In base al tipo di preparazione, potete scegliere tra diverse tecniche, vediamole nel dettaglio.

1. Castagne bollite

Immagine

Se avete intenzione di preparare le castagne bollite, il nostro consiglio è di lasciarle in ammollo per due ore in acqua tiepida, quindi procedere all'incisione della buccia nella sua parte più bombata e infine mettete a bollire le castagne. Per un chilogrammo di castagne, utilizzate circa tre litri di acqua, unite una foglia di alloro, un pizzico di sale e cuocetele per 40 minuti a partire dal momento del bollore. Una volta cotte, avvolgete le castagne in un panno di cotone e sbucciatele: sarà facilissimo.

2. Castagne in padella

Immagine

Le castagne in padella sono una ricetta semplice e veloce oltre che un metodo furbo ed efficace per sbucciarle senza sforzi. Come preparare delle caldarroste perfette in casa? Fate una piccola incisione di circa tre centimetri sulla buccia, lasciatele in ammollo per due ore quindi scolatele e riponetele nella apposita padella forata: cuocete a fuoco lento per 30 minuti girandole spesso. Non appena saranno dorate, spegnete la fiamma: le castagne sono pronte per essere sbucciate e gustate ma attenzione a non scottarvi.

3. Castagne nel microonde

Immagine

Il metodo più veloce e semplice per sbucciare le castagne è cuocerle nel forno sì, ma quello a microonde. Prendete poche castagne alla volta, praticate una piccola incisione tra i due e i tre centimetri nel senso della lunghezza (nella parte più bombata della buccia) facendo attenzione a non intaccare anche la polpa. Riponetele in una ciotola piena di acqua per dieci minuti quindi scolatele, disponetele sul piatto del microonde e cuocete per cinque minuti a 750 W. Una volta cotte, mettete le castagne in un sacchetto di carta e lasciatele riposare per cinque minuti, trascorso questo tempo le bucce verranno via senza alcuno sforzo.

62
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
62