ingredienti
  • Tuorli 2 • 63 kcal
  • Zucchero 100 gr • 146 kcal
  • Destrosio 25 gr
  • Latte 300 ml • 42 kcal
  • Panna fresca 200 ml • 750 kcal
  • Caffè solubile 4 cucchiai rasi • 63 kcal
  • Farina di semi di carrube 4 gr
  • Chicchi di caffè
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il gelato al caffè è un dessert delizioso e dal gusto deciso. Dalla consistenza particolarmente voluttuosa e avvolgente, viene preparato utilizzando una base di latte e panna: proprio per questa ragione il sapore ricorda molto quello di un ricco cappuccino, o della celebre coppa gelato. Sano, genuino e corroborante, il gelato al caffè è ideale sia per una merenda fresca e sfiziosa sia per essere servito a fine pasto in occasione di una cena tra amici. Ecco come prepararlo in maniera semplice e sicura.

Come preparare il gelato al caffè

gelato al caffè

Lavorate i tuorli con le uova fino a ottenere un composto chiaro e spumoso (1).

gelato al caffè

Intanto fate scaldare il latte e la panna fino ad arrivare a circa 85 °C: non deve arrivare a ebollizione, ma solo sobbollire leggermente. Versate il latte a filo e mescolate per bene (2).

gelato al caffè

Aggiungete il destrosio (3), continuando a mescolare.

gelato al caffè

Incorporate la farina di semi di carrube e il caffè (4) e poi miscelate con cura il tutto aiutandovi con un mixer a immersione.

gelato al caffè

Versate il composto in un pentolino, rimettete sul fuoco e lasciate sobbollire per qualche minuto (5). Spegnete, trasferite in frigorifero e lasciate riposare per una notte intera.

gelato al caffè

Trascorso il tempo di riposo, versate la miscela nella gelatiera (6) e lasciate mantecare fino a ottenere un gelato dalla consistenza morbida e cremosa. Una volta pronto, trasferitelo in una vaschetta e conservatelo in freezer.

gelato al caffè

Al momento di servire, distribuitelo nelle coppette individuali, guarnite con i chicchi di caffè e portate in tavola (7).

Consigli

Con queste quantità otterrete circa 700 grammi di gelato.

Per ottenere un dolce assolutamente sicuro, è importante che i tuorli delle uova siano freschissimi.

L'aggiunta della farina di semi di carrube e del destrosio vi consentiranno di ottenere un gelato dalla cristallizzazione perfetta e dalla morbidezza avvolgente.

Per ottenere un risultato impeccabile, è preferibile che la vaschetta per il gelato sia freddissima, dotata di coperchio e con pareti sottili.

Non possedete una gelatiera? Nessun problema: potete realizzare ugualmente questo delizioso gelato anche senza gelatiera: una volta pronto il composto, trasferitelo nella vaschetta e mettete in freezer. Trascorsa mezz’ora, il gelato avrà cominciato a indurirsi. Da quel momento in avanti, ricordatevi di mescolarlo con una spatola ogni mezz’ora: l’operazione serve per rompere i cristalli di ghiaccio che si formeranno e per far incorporare aria al gelato, affinché alla fine risulti cremoso e ben mantecato. In tutto ci vorranno circa 3 ore.

Circa mezz’ora prima di servire, trasferite il gelato dal freezer al frigorifero, in modo da poterne gustare appieno tutto il sapore. Potete guarnirlo con dei chicchi di caffè o, in alternativa, anche del cacao amaro in polvere, del cioccolato fondente tritato oppure delle mandorle a lamelle. Potete servirlo anche in abbinamento a una golosa torta al cioccolato.

Conservazione

Il gelato al caffè si conversa in un apposito contenitore con chiusura ermetica in freezer per almeno 10 giorni.