ingredienti
  • Carciofi grandi 4 (circa 300 gr) • 18 kcal
  • Pecorino romano 90 gr
  • Farina 80 gr • 360 kcal
  • Uova 2 • 380 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio • 29 kcal
  • Cipollotto 1
  • Lievito per torte salate 1 pizzico
  • Menta romana 1 mazzetto
  • Olio per friggere q.b.
  • Sale q.b. • 1 kcal
  • Limone q.b. • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le frittelle di carciofi sono un antipasto delizioso, ideale quando i carciofi sono di stagione: una ricetta perfetta per riutilizzare le verdure avanzate il giorno prima. Ma una volta assaggiate non potrete attendere di avere avanzi a disposizione: sono infatti davvero golose. Per un ottimo risultato, i carciofi devono essere affettati molto sottili e subiscono una rapida pre cottura in padella; vengono poi tuffati in una pastella aromatizzata con menta tritata e pecorino: l’unione più classica per questa verdura. Potete usare questa ricetta come antipasto, per un brunch o un aperitivo con gli amici, ma anche come contorno vegetariano.

Come realizzare le frittelle di carciofi

Frittelle di carciofi

Pulite i carciofi, eliminate le foglie più esterne (1) e togliete la parte più filamentosa al gambo.

Frittelle di carciofi

Tagliateli a metà ed eliminate la barba interna, poi tagliateli a fettine sottili (2) e conservateli in acqua e limone fino al momento dell’uso.

Frittelle di carciofi

Tritate finemente il cipollotto (3), poi scaldate l’olio in una padella larga, quindi aggiungete l’aglio e il cipollotto tritato. Cuocete i carciofi unendo un po’ di brodo o acqua calda, fino a che saranno morbidi.

Frittelle di carciofi

Mel frattempo, mescolate la farina con il lievito e il formaggio. Unite le uova e i carciofi, insieme alla menta tritata sottile (3).

Frittelle di carciofi

Mescolate bene la vostra pastella, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua gassata se fosse troppo compatta (4).

Frittelle di carciofi

Versate la pastella in olio bollente e versate un cucchiaio di pastella (5): cuocete le frittelle finché non diventeranno dorate.

Frittelle di carciofi

Scolate, asciugate su carta assorbente, salate e servite (6).

Consigli

Per una frittura asciutta utilizzate un buon olio d’oliva o un olio di semi di arachidi e misurate la temperatura con un termometro da cucina, in modo da farla restare tra i 165° e i 185°C . Se non avete un termometro, usate il vecchio metodo del cucchiaio: se inserendo il fondo di un cucchiaio di legno nell’olio attorno si formeranno tanto bollicine, l’olio sarà perfetto per accogliere le frittelle.

Potete sostituire la menta romana con la menta classica, se preferite. Potete scegliere la varietà di carciofi che amate di più, l'importante è che non sia una tipologia dalle dimensioni troppo ridotte.

Se amate i piatti con questo prezioso alimento, provate le migliori ricette con i carciofi.

Conservazione

Vi consigliamo di mangiare subito le frittelle di carciofi: potete comunque conservarle per 1-2 in frigo.