ricetta

Frittelle ai peperoni: la ricetta dell’antipasto estivo veloce e stuzzicante

Preparazione: 35 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Fabiola Fiorentino
37
Immagine
ingredienti
Peperone rosso
1
Olio di semi di arachide
1 l
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
1 pizzico
Per la pastella
Farina 00
200 gr
Acqua fredda frizzante
200 gr
Zucchero
1 cucchiaino
Parmigiano grattugiato
2 cucchiai
Lievito in polvere istantaneo per salato
1 cucchiaino
Prezzemolo
1 ciuffo
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Le frittelle ai peperoni sono un antipasto estivo stuzzicante e irresistibile, caratterizzato da uno strato esterno croccante e da un ripieno morbido e saporito a base di peperoni rossi. La pastella, gonfia e leggera, viene realizzata senza uova e arricchita con parmigiano grattugiato, prezzemolo fresco tritato e un pizzico di pepe nero. Sono velocissime da preparare e in pochi minuti di cottura diventeranno gonfie e soffici come nuvole. Perfette per l'aperitivo o un buffet di festa, potete aromatizzarle anche con foglioline di menta o basilico, e gustarle intinte in una fresca salsa allo yogurt: il successo sarà più che garantito. Scoprite come fare seguendo passo passo la nostra semplice ricetta.

Come preparare le frittelle ai peperoni

Lavate il peperone, mondatelo e tagliatelo a dadini; fateli cuocere in una padella con un filo di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale per circa 8 minuti 1.

Preparate la pastella: riunite in una terrina la farina, lo zucchero, il sale e il lievito; miscelate per bene con un cucchiaio 2.

Versate a filo l’acqua fredda frizzante e mescolate con una frusta fino a ottenere una pastella liscia; unite i peperoni, il prezzemolo tritato, il parmigiano grattugiato e un pizzico di pepe 3. Mescolate per amalgamare il tutto.

Scaldate l’olio di semi di arachide in una padella capiente e, una volta caldo, prelevate il composto a cucchiaiate e versatelo nell'olio 4. Fate cuocere per qualche minuto, girando di tanto in tanto le frittelle, quindi scolatele e fatele asciugare su carta assorbente da cucina.

Disponete le frittelle in un piatto da portata e servitele ben calde 5.

Consigli

Per rendere le frittelle ancora più gustose e saporite, provate a sostituire il parmigiano con il pecorino romano. Potete arricchire la pastella con un pizzico di noce moscata o con dei salumi, tagliati sempre a dadini. In assenza di peperoni rossi, potete sostituirli con i quelli verdi, gialli oppure con un’altra verdura di stagione a vostra scelta, tipo zucchine o melanzane.

Per la frittura, vi consigliamo di utilizzare l’olio di semi di arachide. Munitevi di un termometro da cucina per verificare la temperatura corretta per friggere le vostre frittelle e far sì che vengano croccantissime (dovrà essere intorno ai 170-180 °C). Non friggete più di 3 o 4 frittelle alla volta, per evitare che la temperatura possa abbassarsi troppo.

Per la versione senza glutine, potete sostituire la farina 00 con la farina di riso.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche le frittelle di zucchine alla greca.

Conservazione

Le frittelle vanno consumate calde subito dopo la cottura per godere appieno della loro croccantezza esterna. Se dovessero avanzare, potete conservarle in frigorifero, all’interno di un apposito contenitore ermetico, per 24 ore.

37
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
37