ricetta

Fregola sarda con carciofi: la ricetta del primo saporito e gustoso

Preparazione: 20 Min
Cottura: 18 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Ilaria Cappellacci
10
Immagine
ingredienti
Fregola
400 gr
carciofi freschi grandi
4
Olio extravergine d’oliva
6 cucchiai
Sale
q.b.
pepe in bacche miste
q.b.
Vino bianco
1 bicchiere
Brodo vegetale o acqua calda
q.b.
Pecorino sardo
100 gr
Aglio
1 spicchio

La fregola sarda con carciofi è un primo piatto vegetariano saporito e gustoso. La fregola, o meglio fregula, è una varietà molto antica di pasta di semola tipica della Sardegna. Si prepara con semola di grano duro, acqua e sale (talvolta anche zafferano): simile al cuscus, ma dalla grana più grossa e consistente, viene confezionata artigianalmente e poi tostata in forno.

Il risultato sono delle piccole palline irregolari di pasta che si possono lessare in acqua bollente e salata oppure cuocere per assorbimento come un classico risotto. Noi abbiamo optato per la seconda versione: abbiamo usato dei carciofi spinosi sardi che, una volta puliti e tagliati a spicchi, vengono trifolati in padella con un fondo di aglio; a questo punto abbiamo aggiunto la fregola e cotto dolcemente aggiungendo del brodo vegetale (o se preferisci, dell'acqua bollente) man mano che questo viene assorbito.

La mantecatura finale, realizzata con il pecorino sardo, donerà al piatto un sapore deciso e una cremosità avvolgente. Una ricetta molto facile e veloce, che si  prepara con pochi ingredienti, ma di grande qualità. Puoi servirla in occasione di un pranzo di famiglia, pronta a conquistare grandi e piccini, o per una piacevole serata tra amici.

Se hai a disposizione i carciofi spinosi di Sardegna, il piatto si può definire sardo a tutti gli effetti; altrimenti puoi usare la varietà di carciofo che preferisci, a patto che al momento dell’acquisto siano freschi, con foglie dure e ben chiuse, e sodi al tatto. Al posto del pecorino sardo, per un risultato più delicato, puoi usare il grana grattugiato o un formaggio cremoso, tipo la robiola. A piacere, puoi guarnire con pinoli tostati o gherigli di noce spezzettati.

Scopri come preparare la fregola sarda seguendo passo passo procedimento e consigli

Come preparare la fregola sarda con carciofi

Taglia il gambo dei carciofi 1.

Togli le foglie esterne 2.

Elimina le punte 3.

Taglia i carciofi a metà e ,se ci fosse del fieno, toglilo con la punta del coltello 4.

Riduci i carciofi a fettine sottili 5.

Immergi i carciofi in una ciotola con l’acqua e il succo di limone per evitare che anneriscano 6.

In una padella scalda l’olio extravergine di oliva con uno spicchio di aglio 7.

Fai soffriggere leggermente e unisci i carciofi, sciacquati e scolati 8.

Condisci con un pizzico di sale e di pepe misto macinato al momento 9.

Sfuma con il vino bianco  e aggiungi un mestolo di acqua o di brodo vegetale10. Lascia cuocere per 5 minuti a fiamma media.

Quando il fondo di cottura dei carciofi si è ritirato, aggiungi la fregola sarda 11.

Mescola per insaporire la fregola con il condimento di carciofi 12.

Inizia ora a versare il brodo vegetale o l’acqua bollente salata 13. Continua a mescolare e, man mano che il brodo si ritira, aggiungine ancora fino a cottura della fregola.

A cottura ultimata, spegni la fiamma e unisci il formaggio grattugiato 14.

Mescola per mantecare la fregola sarda con carciofi 15.

Servi subito in tavola la fregola sarda con carciofi con un spolverizzata di formaggio grattugiato 16.

Conservazione

La fregola sarda con carciofi si conserva in frigorifero, chiusa in un contenitore ermetico, per un giorno; si scalda in padella aggiungendo un mestolo di acqua e un filo di olio extravergine di oliva.

10
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
10