ingredienti
  • Finocchi 6
  • Olive verdi o nere 15
  • Olio extravergine di oliva 3 cucchiai • 0 kcal
  • Semi di finocchietto 2 cucchiaini
  • Aglio 1 spicchio • 0 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I finocchi stufati sono un contorno semplice e sfizioso, ideale per accompagnare secondi piatti di carne o di pesce. Questi ortaggi croccanti e aromatici si prestano a diverse preparazioni e sono ottimi da gustare sia freddi sia caldi, preparati in padella o al forno.

Nella nostra ricetta abbiamo tagliato a fettine i finocchi, prima di cuocerli in padella e aggiungere olive verdi e semi di finocchietto: in circa 15 minuti porterete in tavola una pietanza saporita e salutare. Potete preparare i finocchi stufati anche in anticipo e riscaldarli poco prima di portarli in tavola oppure servirli a temperatura ambiente.

Una variante semplice e sfiziosa sono i finocchi stufati alla barese: la preparazione base è la stessa, ma ai finocchi basterà aggiungere solo qualche filetto di acciuga e uno spicchio d'aglio a cui potete unire anche una manciata di capperi dissalati.

Come preparare i finocchi stufati

Pulite i finocchi, lavateli e tagliateli in spicchi sottili (1). Lavate le fettine di finocchi sotto acqua corrente, all'interno di uno scolapasta. Mettete i finocchi in una padella (2) e conditeli con aglio, olive denocciolate, sale e olio extravergine di oliva e mescolate bene. Aggiungete l'acqua e con il coperchio, a fuoco lento, per una decina di minuti. Sollevate il coperchio e continuate la cottura ancora per 5 minuti e fiamma alta mescolando spesso: aggiungete anche i semi di finocchietto. Una volta pronti, lasciateli intiepidire. I vostri finocchi stufati sono pronti per essere serviti (3).

Conservazione

Potete conservare i finocchi stufati in frigorifero per 2 giorni all'interno di un contenitore ermetico.