ricetta

Falafel di ceci: la ricetta delle sfiziose polpettine mediorientali

Preparazione: 20 Min
Cottura: 20 Min
Riposo: 14 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Genny Gallo
9
Immagine
ingredienti
per i falafel
Ceci secchi
500 gr
Cipolla bianca
1
Prezzemolo
q.b.
Cumino
q.b.
Olio di semi di arachide
q.b.
Sale
q.b.
Per la salsa
Tahina (crema di sesamo)
100 ml
Limone
1
Olio extravergine di oliva
3 cucchiai
Sale
q.b.

I falafel di ceci sono delle golose polpettine a base di ceci, cipolla e spezie fritte in olio bollente. Tipiche della tradizione mediorientale, ma ormai diffuse in tutto il mondo, sono perfette da servire come stuzzicante aperitivo o secondo piatto vegano in occasione di una cena in famiglia o con gli amici. Ti basterà accompagnarle con un contorno di verdure e qualche fettina di pane (o una porzione di riso) per avere un pasto gustoso e completo. Vengono solitamente servite in accompagnamento a una salsina golosa, come la tzatziki, e sono croccanti fuori e morbide e pastose al cuore.

Per ottenere dei falafel perfetti, preparali con i ceci secchi e non già lessati: ti basterà lasciarli in ammollo per 12 ore, quindi scolarli e frullarli con cipolla (o aglio, se preferisci), prezzemolo e cumino; una volta ottenuto un composto liscio e omogeneo, si formano tante polpettine schiacciate e si friggono in olio di semi ben caldo. Per una variante più leggera, puoi cuocerli in forno a 180 °C per circa 20 minuti, o comunque fino a leggera doratura. Per accompagnarli, abbiamo optato per una salsina a base di succo di limone e tahina, la celebre crema di semi di sesamo, ma puoi anche preparare un dressing allo yogurt o con avocado.

Scopri come realizzare i falafel di ceci seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare i falafel di ceci

Metti i ceci in ammollo in acqua fredda per almeno 12 ore 1.

Scolali per bene 2 e sciacquali rapidamente sotto l'acqua corrente fredda.

Sbuccia la cipolla e affettala grossolanamente 3.

Metti i ceci ammollati in un mixer da cucina 4.

Frulla fino a ottenere un composto grossolano 5.

Unisci la cipolla 6.

Aggiungi il prezzemolo 7 e il cumino.

Aggiusta di sale 8 e frulla a lungo fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.

Trasferiscilo in una ciotola 9.

Copri con la pellicola trasparente 10 e trasferisci in frigorifero per almeno un'ora, meglio ancora due.

Trascorso questo tempo, metti a scaldare l'olio in una padella capiente. Fai la prova con il cucchiaio di legno: se si formano le bollicine intorno al manico, vuol dire che è pronto 11.

Con il composto preparato in precedenza forma tante polpettine grandi quanto una noce 12. Se dovesse risultare troppo morbido, puoi aggiungere un po' di farina di ceci o di pangrattato.

Appiattiscile leggermente (13).

Tuffa i falafel nell'olio bollente 14. Aiutandoti con un cucchiaio, coprili man mano con l'olio.

Quando saranno ben dorati da un lato, girali delicatamente 15.

Scolali poi su carta assorbente da cucina 16.

Per la salsa mescola la tahina con il succo di limone 17.

Unisci l'olio e un pizzico di sale 18, quindi mescola per bene.

Servi i falafel ben caldi accompagnandoli con la salsa 19.

Conservazione

Si consiglia di friggere i falafel e gustarli ben caldi al momento; in alternativa, possono essere conservati in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per un paio di giorni.

9
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
9