17 Gennaio 2023 13:00

Densa, senza grumi e veloce: la guida per fare la cioccolata calda alla perfezione

Densa come quella del bar, ma senza preparati. Ecco una guida per preparare una cioccolata calda perfetta partendo da zero e qualche consiglio su come recuperare se sidovessero formare i grumi.

A cura di Monica Face
68
Immagine

Quando fa freddo e ci sono giornate corte e piovose spesso e volentieri si va alla ricerca di comfort food, ossia quei piatti, dolci o salati in base ai gusti, in grado di dare appagamento. Tra le tante coccole culinarie invernali più amate c’è sicuramente la cioccolata calda. Per spezzare la monotonia di pomeriggio lavorativo, per rilassarsi sul divano una domenica, per stanchezza o per fame, le scuse per fare un dessert come questo sono tante.

La soluzione più rapida, soprattutto se sei in ufficio, è prenderne una al bar: se sei a casa, soprattutto se si tratta di una giornata uggiosa e proprio non hai voglia di uscire, puoi prepararla in casa in modo semplice e veloce. Molto comode in questo senso sono le bustine di preparati che puoi acquistare al supermercato, in cui devi solo aggiungere un po’ di latte e mescolare. Ma se non ne hai in casa o, come spesso succede, quella che hai comprato da tanto tempo nel frattempo è scaduta, non devi necessariamente rinunciare. Partendo dagli ingredienti sfusi, proseguendo con alcuni trucchi, ecco come fare la cioccolata calda alla perfezione.

1. Gli ingredienti

Immagine

Se stai usando un preparato, oltre alla polvere della bustina avrai bisogno di un po’ di latte e, probabilmente, un po’ di zucchero di qualità se non fosse già dolcificata. Se invece la prepari con ingredienti sfusi ecco ciò che devi avere a disposizione.

Il cioccolato o il cacao

Va benissimo il cacao in polvere, meglio se amaro: potrai poi aggiungere tu la quantità di zucchero necessaria per dolcificare. In alternativa spezza un po’ di cioccolato fondente e fallo fondere a bagnomaria o nel microonde. Usa una qualità non superiore al 70% perché rischieresti di avere un prodotto troppo amaro e di dover pertanto eccedere con lo zucchero. Con lo stesso procedimento puoi anche fare la cioccolata bianca.

Il latte

Meglio se fresco, magari parzialmente scremato. Puoi ottenere risultati simili anche se scegli prodotti vegetali come latte di riso, di soia o di avena. Fai attenzione però, in questo caso, a scegliere prodotti non zuccherati o, qualora non ne avessi, riduci o elimina del tutto la quantità di zucchero.

L’addensante

Il trucco per fare venire la cioccolata calda densa come quella del bar è l’aggiunta di amido di mais, la maizena, o fecola di patate: ne basterà un cucchiaino e mezzo per ogni porzione. La cosa che devi ricordare però è setacciarla assieme al cacao. Nessuno ha voglia di trovarsi quei fastidiosi grumi in bocca, no?

La panna

Il binomio cioccolata calda con panna è quasi imprescindibile. Non è solo un elemento decorativo, ma ne completa il gusto: alcuni la usano addirittura al posto del latte. In questo caso però, oltre che più grassa, avrai un gusto diverso che potrebbe sovrastare il sapore del cioccolato.

Se la usi per decorare ti suggeriamo di evitare quella spray, molto comoda e sempre a portata di mano, ma che tende a smontarsi subito, soprattutto una volta spruzzata sulla bevanda calda. Meglio utilizzare la panna fresca, da montare poco prima e tenere in frigorifero fino a poco prima del suo utilizzo. Prediligi quella non zuccherata, potrai sempre dolcificarla a tuo piacimento. Se ti piacciono i ghirigori inseriscila in una tasca da pasticcere con bocchetta larga a stella: creerai dei bellissimi motivi.

La decorazione

Un biscottino, qualche scaglia di cioccolato fondente, o un po’ di cacao amaro sopra, sono tutti elementi che completano la preparazione della cioccolata calda. Se la stai preparando per offrirla ti suggeriamo di accompagnarla con dei pasticcini da tè.

2. Le giuste proporzioni

Immagine

Se stai usando il cacao in polvere mettine 30-35 grammi per ogni commensale, aggiungendo 10 grammi di amido di mais. Se usi il fondente in pezzi, calcola 40-50 grammi per ogni commensale. Lo zucchero varia in base al gusto personale, ma ricorda che più ne metti meno intenso sarà il sapore del cioccolato. Per quanto riguarda il latte, infine, devi calcolare 250 ml per ogni tazza, considerando che, se cerchi di avere una cioccolata densa, tenderà a restringersi.

3. Trucchi per fare la cioccolata

Gli ingredienti sono pronti, non resta che mettere mano ai fornelli e iniziare la preparazione della cioccolata calda.

Setaccia il cacao

Un primo trucco per evitare grumi, lo abbiamo già accennato prima, è setacciare il cacao amaro, assieme alla maizena. Le polveri infatti potrebbero non essere completamente “lisce” e, una volta aggiunto il latte, potrebbe risultare difficile amalgamarle. Usa un passino e un cucchiaino e gira lentamente: vedrai che questo inconveniente non si verificherà.

Scalda il latte

Prima di aggiungerlo al cacao scalda il latte in un pentolino, senza portarlo a bollore, poi versalo a filo sul cacao a fiamma spenta, lentamente e mescola aiutandoti con una frusta. Versare il latte tutto insieme infatti non è consigliato perché si potrebbero formare dei grumi. Assicurati che il composto sia omogeneo e continua a mescolare trasferendo il tegame sul gas a fiamma bassa. Usa anche un cucchiaio di legno, in particolare per i bordi del tegame, dove il latte tende a rapprendersi più facilmente.

Zucchera e cuoci

Aggiungi la quantità di zucchero desiderata. Ti consigliamo infatti di farlo in questa fase in modo che durante la cottura i granelli si possano sciogliere facilmente. Continua a cuocere a fiamma lenta fino a raggiungere la densità desiderata.

4. Come eliminare i grumi nella cioccolata calda

Immagine

Hai eseguito tutti i passaggi alla perfezione eppure quel piccolo grumo è spuntato lo stesso. Non ti preoccupare non devi certo buttare via tutto: ci sono diverse cose che puoi fare per recuperare.

  • Prepara un altro po’ di cioccolata: ripeti il procedimento con una quantità inferiore di ingredienti, poi aggiungi la cioccolata grumosa un po’ per volta, mescolando delicatamente. Il grumo si scioglierà e piano piano recupererai tutto il composto.
  • Setaccia. Un altro modo di recuperare è quello di usare il passino: poggialo in un'altra pentola e versa un po' di cioccolata alla volta, mescolando delicatamente con il cucchiaio di legno. Questa operazione è un po’ più lunga ma il risultato è  garantito.
  • Frulla tutto. Se la tua voglia di cioccolata calda sta scalpitando e non hai voglia di metodi laboriosi per recuperare, puoi usare il frullatore a immersione. Assicurati che la pentola sia sufficientemente alta per evitare che il contenuto schizzi via e in pochi secondi avrai una cioccolata liscia. Probabilmente perderai un po’ in densità e dovrai, in questo caso, farla cuocere ancora un po’ per farla restringere.

5. Come fare la cioccolata veloce in microonde

Immagine

Un altro metodo piuttosto veloce per fare una cioccolata calda è quello di avvalersi dell'uso del microonde: in questo modo abbrevierai i tempi. Setaccia cacao e maizena in un contenitore adatto, aggiungi lo zucchero e poi versa il latte freddo. Inserisci il contenitore nel microonde e azionarlo alla massima potenza per un minuto. Estrai, mescola con un cucchiaio e ripeti l’operazione per un altro minuto. Verifica di aver raggiunto la densità desiderata e, eventualmente, prosegui ancora di qualche secondo. I tempi infatti potrebbero variare in base alla potenza usata.

68
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
68