Tramite smartphone uno strumento utile ai diabetici per “analizzare” il cibo. L’app PhotoCarb, sviluppata da IBM Italia per conto di Medtronic, infatti permette a chi soffre di diabete di calcolare i valori nutrizionali di una pietanza partendo dalle semplici foto dell'alimento. L'intelligenza artificiale dell’applicazione rende possibile quantificare i macronutrienti (come carboidrati, grassi, proteine) tramite solo l’immagine del pasto che ci si appresta a mangiare.

“PhotoCarb è in grado di fotografare una pietanza e riconoscere automaticamente e in tempo reale il tipo di alimento – si legge sul sito ufficiale – calcolando una stima nutrizionale in termini di carboidrati, proteine, grassi e calorie e basandosi su un peso selezionato dall’utente”. Basta un semplice tap sullo schermo per scattare la fotografia e l’inserimento della grammatura orientativa dell’alimento in questione. L’intelligenza artificiale di PhotoCarb fa tutto il resto, arrivando a calcolare i nutrienti contenuti all’interno, per esempio, di un panino o di un piatto di pasta.

foto torta food

Sono 150 le categorie di pietanze riconosciute dall'app, inserite in un database che forma la “mente artificiale” di PhotoCarb e nella quale il software pesca una volta che è stata scattata (o caricata dalla galleria) una foto. Le nuove immagini, inoltre, vengono immagazzinate nello stesso database, permettendo un’implementazione continua della banca dati. Uno strumento in più a disposizione dei diabetici ma anche di coloro che vogliono tenere conto dell’apporto calorico degli alimenti ingeriti. Il grado di precisione, va detto, non è assoluto, ma offre un’idea indicativa e generale sui nutrienti presenti nel piatto. Un progetto con il quale si va a semplificare la vita a chi deve costantemente monitorare i pasti, per poter preservare la propria salute.

Quanti sono i diabetici in Italia

L’applicazione, si legge sul sito ufficiale di IBM Italia, è rivolta a chi è affetto da diabete di tipo 1 (quello che richiede dosi di insulina quotidiane). PhotoCarb è già disponibile per il download (anche su iOS) e potrà essere usufruita dalle oltre 3 milioni di persone colpite da questa patologia. Si stima, però, che almeno un milione di individui non sappia di avere il diabete, mentre 4 milioni sono a rischio. “Questa app tiene facilmente traccia delle abitudini alimentari degli utenti nella vita di tutti i giorni – specifica IBM in fase di presentazione di PhotoCarb –  aiutandoli a raggiungere una migliore consapevolezza riguardo alla loro alimentazione e facilitando il dialogo con i loro diabetologi e nutrizionisti".