14 Gennaio 2022 15:00

Allarme obesità: in Gran Bretagna l’app che combatte il cibo spazzatura

L'allarme obesità, soprattutto quella giovanile, in Gran Bretagna ha portato il Sistema Sanitario Nazionale a sviluppare un'app utile a mantenere una dieta sana ed equilibrata. Ecco come funziona Food Scanner.

A cura di Alessandro Creta
56
Immagine

In Gran Bretagna l’app Food Scanner del NHS (Sistema Sanitario Nazionale) aiuta i ragazzi a mantenere un regime alimentare sano ed equilibrato. La “svolta” tecnologica per cercare di contrastare l’obesità giovanile, per evitare che gli adolescenti mangino in modo poco regolare rischiando poi di incorrere, crescendo, in malattie respiratorie e cardiovaloscari.

L’allarme, nello specifico, è scattato con l’inizio della pandemia: tra lockdown, chiusure forzate delle scuole e maggiore sedentarietà, in Gran Bretagna è cresciuto a dismisura il problema legato all’obesità infantile e adolescenziale. Per questo il National Health System ha incentivato la realizzazione di un’applicazione in grado di contrastare questo disturbo, legato soprattutto a un eccessivo e poco controllato consumo di merendine e di cibo spazzatura.

Ma come funziona nello specifico Food Scanner?

Come funziona l’app inglese anti obesità

L’app, destinata principalmente a genitori e adulti (coloro che vanno a fare spesa), scannerizza il codice a barre dei cibi, restituendo una sorta di “giudizio” sulla qualità della merce analizzata. Uno strumento, in sostanza, in grado di comunicare quali prodotti siano più o meno adatti per uno stile alimentare sano, guidando i clienti in una scelta consapevole tra gli scaffali del supermercato.

Immagine

Insomma, uno strumento a disposizione in più per le famiglie per fare la spesa in modo informato. Un’arma utile al mantenimento di una dieta regolare soprattutto in un periodo di emergenza come quello attuale. Una guida nella scelta di cibi sani in grado di contrastare il problema legato all’obesità giovanile. Dopo l’app in grado di aiutare chi soffre di diabete a scegliere cibi congegnali alla propria alimentazione, la tecnologia si dimostra nuovamente al “servizio” della buona salute, a supporto di una dieta sana e quanto possibile equilibrata.

Inghilterra: i numeri dell’allarme obesità

Già da qualche anno in Gran Bretagna è scattato l’allarme obesità. Non solamente giovanile, ma buona percentuale della popolazione adulta dimostra di essere afflitta da questo problema: i dati illustrano come i due terzi dei cittadini abbia un peso superiore alla norma, il 36% sia sovrappeso e il 28% obeso.

Immagine

Un terzo dei bambini all’ultimo anno di scuola elementare risulta sovrappeso o obeso, rischiando così di diventare a sua volta un adulto obeso a rischio diabete, patologie cardiache e respiratorie.

Un problema, accentuato dall’emergenza Covid, che il Governo Johnson sta cercando di contrastare. Da qualche mese nelle emittenti nazionali sono stati vietati gli spot di junk food, mentre nei ristoranti vige l’obbligo di indicare le calorie all'interno dei vari menu. Recentemente, inoltre, è stata introdotta una tassa sui cibi eccessivamente zuccherati.

56
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
56